Sorrento – Viareggio, le pagelle: God save the Cobra, Camillucci sparagnino

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Generoso Rossi

ROSSI 6: Rischia il ‘paperone’ sul tiro dal limite di Carnesalini, ma è fortunato perché Zaza non raccoglie la maldestra deviazione con i pugni, unico neo di una partita in cui gli attaccanti versiliesi giocano a chi gli fa più il solletico dalla distanza.
VANIN 6: All’inizio sbanda paurosamente, sbagliando l’impossibile e rischiando di procurare un rigore agli avversari per un mani su un cross di Pellegrini. Nella ripresa fa leggermente meglio, strappando la sufficienza con un’ottima chiusura di testa che impedisce il colpo a botta sicura di Zaza.
TERRA 6: Nella mezz’ora iniziale gira a vuoto, beccandosi un giallo inconcepibile per un fallo inutile a metà campo. Si riprende con il passare dei minuti, quando comincia a vincere con maggior frequenza i duelli corpo a corpo con Zaza.
SABATO 6,5: Ruotolo lo preferisce a Romeo, e lui ricambia la fiducia con una

Rocco Sabato

prestazione che rasenta la perfezione. Peccato per il giallo beccato ad inizio partita che gli impedirà di partecipare alla trasferta di Lumezzane.
BONOMI 6: Non soffre mai l’avversario diretto, chiudendo ogni varco con precisione svizzera.
BASSO 5,5: Sprinta poco e male, sfruttando col contagocce gli ampi spazi che gli si aprono davanti soprattutto nel secondo tempo (dal 40’ s.t. ROMEO s.v.: Nove minuti che sanno tanto di contentino dopo la bocciatura iniziale)
CAMILLUCCI 5,5: Gioca troppo al risparmio, faticando come un pazzo quando ha il pallone tra i piedi. Anche in fase di copertura presenta qualche lacuna di troppo: dov’è finito il guerriero furioso d’inizio stagione?
ZANETTI 6: Nel primo tempo si fa risucchiare dall’apatia dei compagni e non lo si vede quasi mai. Nella seconda frazione sale in cattedra, dimostrando una buona condizione fisica e grande intelligenza tattica.
CROCE 7,5: Praticamente imprendibile. Le sue accelerazioni spaccano in due la difesa ospite che per fermarlo è costretta solamente a buttarlo giù, come fa Fiale in avvio regalando a Ginestra l’opportunità di realizzare l’1-0 dal dischetto. Sicuramente la sua miglior partita in campionato: finalmente
CARLINI 6,5: Dopo quasi un mese di latitanza è tornato il Carlini generoso che si sbatte su tutto il fronte d’attacco e mina la difesa avversaria con le sue incursioni al vetriolo. Piazza anche l’assist perfetto per il 2-0 di Ginestra (dal 32’ s.t. CORSETTI 6: E’ molto volitivo nel partecipare alle ultime folate offensive che scaturiscono dai contropiedi finali)

Ciro Ginestra

GINESTRA 8: Meno male che c’è lui. Che fa reparto da solo, lancia i compagni sugli esterni, trasforma con freddezza il rigore dell’1-0 e chiude la partita con una stoccata precisa alle spalle di Gazzoli. ‘God save the Cobra’, allora: altrimenti son dolori (dal 26’ s.t. SCAPPINI 6: Qualche buona sponda, ma nessun tiro in porta. Ha sicuramente bisogno di minutaggio maggiore per incidere).
ALL.RUOTOLO 6: Il risultato non inganni: il Sorrento è sì ritornato a vincere, ma non l’ha fatto nettamente, come si addurrebbe teoricamente ad una squadra in corsa per i play-off impegnata contro una compagine di bassa classifica. I tanti errori visti nel primo tempo vanno limati, soprattutto perché se di fronte ci fosse stato un attacco migliore il pari degli ospiti non sarebbe stato un furto.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!