Poker Pagani, Sant’Agnello ko

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Il Sant'Agnello di Guarracino sconfitto a Pagani

Pagani – Il Sant’Agnello incappa in una brutta sconfitta contro la Pro Pagani battuta all’andata per 4-1. Gli avversari ricambiano il favore con 4 gol dello scatenato Ferraioli che firma tutte le segnature in fotocopia, lasciato solo davanti a Palomba dalla retroguardia costiera.
La prima mazzata arriva al 4′ minuto ma il Sant’Agnello è riuscito a pareggiare il conto con l’ennesimo gol di testa di Inserra, diventato ormai un esperto degli inserimenti alti da calcio da fermo, ma alla fine del primo tempo ancora Ferraioli riporta il Pagani in vantaggio. Sul 2-1 si chiude il primo tempo che l’attaccante paganese apre con il terzo sigillo personale al quale risponde Schettino, terzo gol consecutivo il suo, su rigore. Il Sant’Agnello sembra poter rientrare in partita e ci prova sino agli ultimi minuti di gara, quando, precisamente all’87’, un altro acuto di Ferraioli, giornata da ricordare per lui, chiude definitivamente la gara sul 4-2 che lascia la bocca amara al Sant’Agnello, che avrebbe voluto ripetere l’impresa dell’andata.

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!