Un ingenuo Massa cede alla Palmese

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Non basta il cuore al Massa di Rino Vinaccia

Palma Campania – Due squadre in emergenza che danno vita a un incontro teso, vibrante che vede prevalere i padroni di casa con il minimo scarto.
La classifica della truppa di Palmieri continua a essere difficile, i play-out sono quasi realtà a meno di un rush finale di altissimo livello.
Nel primo tempo i ventidue in campo provano a superarsi, ma a lasciare tutto invariato ci pensano Carezza e Stinga a cui danno una mano anche i legni: Manco per i padroni di casa, Palmieri che svirgola e mette in crisi il proprio portiere.
Il ritmo non si alza, le contendenti si fronteggiano badando a non commettere errori, ma i nero azzurri sono più ingenui e regalano la rete del vantaggio alla Palmese. Bagnulo e D’Esposito sfiorano la conclusione di Palmieri spiazzando Stinga e facendo festeggiare i rosso neri.
Il tecnico costiero cambia, ma la musica è sempre la stessa senza attaccanti di ruolo manca profondità e il solo Porzio è preda dei difensori napoletani.
In chiusura il numero sette massese di testa prova il pallonetto, Carezza è attento e fa sua la sfera.
Duro il commento del Dg Gargiulo sulla partita che pone il Massa sempre più invischiato nella lotta play-out.
« C’è grande delusione ed amarezza. Abbiamo perso una partita importante che ci costringe ad una classifica sempre più difficoltosa – tuona il dirigente -. Abbiamo pagato per nostri errori. Certe disattenzioni una squadra come la nostra alla disperata ricerca di punti salvezza, non se le può e non se le deve permettere».

Palmese – Massa Lubrense 1-0
Palmese: Carezza 7, Giordano 6.5, Architravo 6.5, Visone 6, Scognamiglio 6.5, Vicinante 6 (37’ pt Maffettone 6.5), Manco 6.5, Di Giacomo 6, Palmieri 6.5, Montoro 6, Arianna 6 (41’ st Castiello sv). All. Monaco 6.5.
Massa Lubrense: Stinga 6.5, Siniscalchi 6.5, D’Esposito 6, Bagnulo 6, Autiero 6 (33’ st Capasso sv), De Stefano 6.5, Cuomo 6 (25’ st Veniero sv), Vinaccia 6, Celentano 6, Cappiello 6 (22’ st Balduccielli 6), Porzio 6. All.  Palmieri 6.
Arbitro: Monda di Napoli 6.
Rete: 22’st Palmieri.
Note: Spettatori 200 circa. Ammoniti Bagnuolo, Cappiello, Manco, Marcia, Vinaccia. Rec.: 1’pt, 5’st.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!