Sorrento la crisi c’è e si vede

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Foto Pollio

Reggio Emilia – Crisi ufficialmente aperta in casa Sorrento con l’effetto Ruotolo ormai terminato. Un punto in sole tre partite e vantaggio sul Benevento dilapidato. Il momentaccio è lampante anche perché il tempo per rientrare in gara da parte dei costieri ci sarebbe dopo la rete del Carpi, ma è mancato quello spirito che ha contraddistinto il primo periodo dopo l’arrivo del nuovo tecnico.
La gara sarebbe, sostanzialmente, una sfida che le due contendenti vorrebbero non perdere, ma che, alla fine, gli emiliani vincono sfruttando l’occasione più nitida che si creano nel primo tempo, mentre il Sorrento, a cui manca il killer instict, la fallisce con Scappini.
Il condottiero di Santa Maria a Vico è in rotta come il suo esercito dove Bondi ritrova una maglia da titolare. Il talentuoso brasiliano si dimostra voglioso, ma lento. In mediana Zanetti e Camillucci sono il pallido ricordo di ciò che hanno dimostrato. Il Carpi, invece, è preciso arrembante e determinato.
Avvio di marca bianco rossa. I rossoneri si chiudono a difesa di Rossi che è ben presente nelle occasioni in cui è chiamato in causa e il parziale non si sblocca.
Poco dopo metà della prima frazione i peninsulari avrebbero la chance per passare. Scappini sottomisura non riesce a inquadrare il bersaglio grosso, mentre Ruotolo e il Dg Scala vanno negli spogliatoi per reiterate proteste in merito a un rude intervento su Camillucci in area emiliana.
L’assurdo è che il Carpi passa in vantaggio su azione di contropiede. A cinque dal termine Ferretti fredda il pipelet sorrentino dopo aver dialogato con Memushaj.
La risposta è immediata con Bondi che di testa consegna la palla a Mandrelli. Sembra esserci la squadra ospite che, però, nel secondo tempo non ha il ritmo per serrare le fila e chiudere i padroni di casa per impattare le sorti dell’incontro.
Ci provano Scappini e Bondi, ma la mira non c’è. Inizia presto la girandola delle sostituzioni. Ruotolo prova a cambiare volto ai suoi, Notaristefano cerca freschezza per pungere in contropiede. Memushaj e Eusepi trovano Rossi sulla loro strada, poi è ancora Bondi a cercare gloria personale e di squadra, ma Mandrelli è attento.
Nessun assalto all’arma bianca per il Sorrento che senza Ginestra perde di pericolosità come una pistola senza pallottole, il Carpi si chiude e si affida alle ripartenze e con Memushaj sfiora il colpo del ko all’ultimo respiro con un pallonetto da 40 metri.

CARPI-SORRENTO: 1-0
RETE: 38’ pt Ferretti (C)

CARPI (4-3-1-2): Mandrelli; Laurini, Poli, Terigi, Lorusso; Concas, Perini, Sogus (21’ st Pasciuti); Memushaj; Bocalon (14’ st Eusepi), Ferretti (35’ st Perrulli). A disp.: Bastianoni, Donnarumma, De Paola, Kabine. All.: Notaristefano
SORRENTO (4-4-1-1): Rossi; Vanin, Di Nunzio, Nocentini, Bonomi; Bondi, Camillucci (16’ st Carlini), Zanetti, Basso (19’ st Maritato); Croce (33’ st Corsetti); Scappini. A disp.: Chiodini, Sabato, Terra, Beati. All.: Ruotolo
ARBITRO: Minelli di Varese (Dal Cin/Schembri)
NOTE: Spettatori 500. Allontanati per proteste al 27’ pt l’allenatore del Sorrento Ruotolo e il dirigente Scala. Ammoniti Sogus, Zanetti, Nocentini, Di Nunzio, Bondi. Angoli 3-7 per il Sorrento. Recupero 2’pt, 4’st

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!