Sorrento, Ruotolo:”Una partita che pesa quella col Carpi”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Ha trovato la spiegazione per la brutta prestazione contro la Spal Gennaro Ruotolo (foto Penna)

Sorrento – Sereno e pacato, ma pronto a trasformarsi come il dottor Jekyll e mister Hyde, così Gennaro Ruotolo ha presentato la sfida contro il Carpi che attende il Sorrento al “Città del Tricolore” domenica prossima.
Alle spalle non senza rammarico è finita la coppia di incontri Foligno-Spal che ha portato in dote un solo punto e tanti interrogativi in casa rossonera, ma il tecnico dei costieri  è sicuro che i suoi abbiano capito la lezione.
«Determinate gare vanno interpretate in altro modo senza alcun dubbio – ammette il condottiero di Santa Maria a Vico-. Bisogna saper leggere nel modo giusto la partita e imparare a soffrire. È inammissibile subire reti, come abbiamo fatto noi, quando riesci a mettere la gara in discesa».
Un Sorrento che a tutti è parso troppo brutto per essere vero. Lento, impreciso e a tratti ansioso quello che ha steccato la partita contro gli estensi di Stefano Vecchi. Ruotolo non fa giri di parole, coglie il punto e dice la sua.
«Abbiamo sbagliato l’approccio mentale alla partita e così non deve più accadere – tuona l’allenatore ex Livorno -. I cambi hanno portato una svolta. C’è stata maggiore velocità e anche maggiore pericolosità. I trenta minuti finali da quello bisogna ripartire».

“Col Carpi una partita che pesa. Tosta, tostissima secondo me”, il pensiero del tecnico costiero (foto Pollio)

I suoi uomini con compagini impegnate direttamente nella corsa play-off difficilmente hanno sbagliato partita. L’unico neo è stato Vercelli. Anche quando si è perso i costieri visti in campo hanno reso la vita durissima alle avversarie e questo è un punto di partenza in vista di Carpi.
«Se non subentra la massima attenzione sabato è inutile partire per Reggio Emilia – dichiara con voce ferma Ruotolo -. Facciamo un’amichevole a Sorrento e via. D’ora in poi il cento per cento non basta più».
Gli emiliani sono una squadra pratica che gioca un bel calcio, segna, ma subisce. Vivaci e pimpanti all’andata i bianco rossi furono fermati dal Sorrento di Sarri per 2-1. Doppia valenza per un match quasi da dentro o fuori in un momento delicato della stagione.
«Gara tosta, tostissima. È un peso che si sente – conclude l’ex capitano del Genoa -. Se è lì il Carpi non è un caso. Sta facendo benissimo e una squadra da temere, ma senza paura. Con la giusta voglia di soffrire sapremo farci rispettare».

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!