Folgore Massa superati i Black Lions

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Napoli – Superata a pieni voti la prova del nove da parte della Folgore Massa che espugna la Polifunzionale di Soccavo per 3-1 ai danni dei Black Lions Napoli.
La squadra di capitan Ruggiero continua la sua rincorsa al vertice della classifica con la Tya Marigliano che batte Battipaglia, ma complice una gara in più il divario tra le due compagini potrebbe ampliarsi presto a quattro punti.
I partenopei partono meglio mettono in difficoltà i peninsulari che devono cedere il primo set per 25-20.
La Folgore è consapevole che non può più sbagliare nessuna partita e inizia a far lievitare il livello della sua pallavolo, i padroni di casa cercano di restare in scia gettando il cuore oltre l’ostacolo, ma il match è segnato.
I bianco verdi riescono a ottenere il filotto di tre set consecutivi, intascare tre punti e mantenere la vetta della graduatoria del girone A. Il bottino dei massesi nel girone di ritorno è di quattro successi e una sconfitta, contro Marigliano,  in cinque turni di campionato.
Prossimo impegno alla Pulcarelli contro Casalnuovo già sconfitto all’andata per 3-1. Partita da non prendere sotto gamba per evitare brutte sorprese.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!