Polisportiva: U19F a valanga su Ariano Irpino, U17M battuta

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Sorrento – Le formazioni giovanili della Polisportiva hanno giocato in settimana le rispettive giornate di campionato ottenendo risultati discordanti.
La Penisola U17 allenata da Gigi Savarese, impegnata nella quarta giornata di ritorno contro Boscoreale ha subito una sconfitta di dieci punti con il risultato di 45-35 per la squadra di casa.
Con tre vittorie in undici gare la squadra maschile della Polisportiva occupa l’ottavo posto in classifica, a due lunghezze dalla diretta avversaria che è riuscita a spuntarla nella gara casalinga. La prossima partita vedrà impegnato il quintetto sorrentino nel derby contro l’Aequa Basket, l’8 marzo alla palestra Tasso.
Diverso il discorso per la U19 femminile allenata da Paolo Falbo che ha ottenuto una vittoria roboante contro il fanalino di coda del campionato, Ariano Irpino, asfaltato con lo stratosferico punteggio di 96-19. Le ultime due gare del campionato saranno utili alla squadra per difendere il quarto posto: l’ultima in particolare, all’Atigliana, sarà uno scontro diretto con la Napoli Basket Women, una partita che chiuderà un campionato comunque molto positivo per la squadra di Falbo.

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!