Croce sta tornando: “Voglio ritrovare continuità e gol”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Daniele Croce in azione

Sorrento – A margine della sgambata con il Sant’Agnello Daniele Croce racconta il suo momento e quello della sua squadra, reduce dalla limpida vittoria contro il Benevento che ha messo le cose in chiaro per quanto riguarda la lotta ai playoff. Il centrocampista esterno si sta riprendendo e sta tornando quello della prima parte del campionato, l’ala devastante che a suon di dribbling e di reti ha estasiato i tifosi costieri: la conferma è arrivata con la buona prestazione di sabato scorso, quando si è rivisto il calciatore che tutti avevano ammirato: «Forse ad inizio campionato stavo meglio – ammette Croce -, mi manca il gol ma sabato credo di aver fatto una delle migliori partite da quando sono qui giocando da mezz’ala. Di solito sono ipercritico e nelle scorse gare ho giocato sottotono ma non sabato come mi hanno confermato compagni e persone presenti allo stadio che mi hanno fatto i complimenti – puntualizza l’ex Cesena ed Alessandria -. So che posso fare molto di più e anche se problemi ed infortuni mi hanno rallentato spero di ritrovare continuità e gol in questo finale di campionato». Domenica il Sorrento andrà a Foligno per allungare la striscia positiva che, senza la controversa sconfitta a Taranto, sarebbe stata pressochè perfetta. Ad attendere i rossoneri una squadra in difficoltà, ultima in classifica e gravata dalle tre reti subite dal Lumezzane. «I risultati dicono che si tratta di una squadra che non attraversa un ottimo periodo – commenta Croce -, ma queste sono partite difficili da sbloccare, il Foligno farà la partita della vita come accade spesso per le squadre di bassa classifica che nel girone di ritorno danno tutto». La partita con il Benevento per Croce può rappresentare, e probabilmente rappresenta, una svolta fondamentale per il campionato rossonero, che ha messo 7 lunghezze che sembrano chilometri rispetto ai sanniti di Imbriani. «Secondo me questa vittoria è una bella mazzata al campionato perchè noi siamo all’altezza di continuare così – ammette il laterale -, 7 punti sono molto difficili da recuperare anche se credo che il Benevento abbia le potenzialità per arrivare ai playoff».
I risultati parlano chiaro, la gestione Ruotolo è estremamente positiva da ogni punto di vista, ma Croce riconosce meriti anche a Sarri. «Il merito di questi risultati sono di entrambi gli allenatori – conclude -, Sarri ci ha dato un’organizzazione di alto livello e ha fatto un lavoro ottimo ma a volte ha ottenuto risultati ed altre volte no. Poi Ruotolo ci ha dato la giusta tranquillità per ottenere quei risultati che erano mancati».

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!