Amura e Carotenuto svegliano la Apd

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Sant’Agnello – La classe operaia va in paradiso. I costieri si affidano ai gregari Carotenuto e Amura e battono in rimonta la cenerentola Cus Napoli nell’anticipo del diciottesimo turno di serie C.
La partita si trasforma da una semplice discesa in un’erta con pendenze impossibili nel corso del primo set che la Apd getta al vento dilapidando un vantaggio iniziale di nove punti (14-3). Al tempo tecnico tecnico raggiungere la fine del parziale sembra una formalità, ma i bianco blu si inceppano, crescono gli universitari che si rifanno sotto sino al 16-13. Il Cus non molla rimette tutto in equilibrio quando si è a quota 20. Passano in vantaggio e chiudono in scioltezza 22-25.
Sembra potersi rivivere lo stesso incubo dell’andata quando i partenopei partono a razzo nel secondo set. Le sensazioni dicono che l’entusiasmo nel gruppo bianco rosso è alle stelle, mentre il morale e sotto il mateco per la Apd. Cafiero e Gargiulo sono costretti a chiamare time-out sul 6-10. Nel minuto di sosta vola qualche incitamento colorito, ma la scossa non c’è. Al tempo tecnico gli ospiti sono sempre in vantaggio per 10-16. Il Cus cala di intensità, inizia a commettere errori e i padroni di casa ne approfittano si infilano nelle pieghe del match e rimontano. Sul 17-20 il tecnico partenopeo opta per fermare il gioco, ma la sosta non serve. I bianco blu pareggiano e volano a vincere con Carmine Lauro.
E’ più soft del previsto set. La partenza è tutta di marca costiera, ma questa volta gli uomini della coppia Cafiero – Gargiulo non si fermano, macinano gioco conducono in lungo e in largo il parziale, spingono in battuta e costringono il palleggiatore ospite a correre tanto. Il time-out chiamato dal mister ospite sul 19-9 non sortisce effetti e Amura chiude al terzo set point disponibile.
Gli universitari non vogliono saperne di lasciar fuggire via il match e dopo un momento di difficoltà rimettono tutto in parità nel corso del quarto parziale (12-12). Un tempo che serve a chiarire una volta per tutte le idee alla truppe spartane del presidente Carotenuto che al tempo tecnico conducono di un punto (16-15). Le forze mentali vengono meno agli ospiti che non passano più in attacco, il muro della Apd mette giù due palloni importanti e ancora un errore condanna i bianco rossi napoletani.

Apd Carotenuto -Cus Napoli 3-1
(22-25; 25-23; 25-17; 25-19)
Apd Carotenuto: Leone, Marino, Cangiano, Souza, Amura, Lauro C, Staiano, Denza (L), Carotenuto, Rapesta, Lauro A, Izzo (L).
Allenatore: Cafiero-Gargiulo

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!