Sorrento, Sabato:”Nessuna polemica. La maglia è un porta fortuna”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

"Contro il Benevento un giorno emozionante" (foto Penna)

Sorrento – Si giocava di sabato, ma approfittando della canzone di Fabio Concato, Una domenica bestiale, si può sintetizzare lo stato d’animo del difensore Rocco Sabato al termine del derby vinto dal Sorrento contro il Benevento.
«E’ stata una giornata dalle mille emozioni – spiega l’ex Catania -. Prima Di Nunzio mi ha dedicato il goal dell’uno a zero, poi sono entrato e ho segnato cosa che per un difensore non capita spesso. Avevo una grande voglia di giocare e spero di essermi disimpegnato al meglio».
Richiesto fortemente dal professore Simonelli nel mercato di gennaio del 2011, l’esterno sinistro ha giocato poco raccogliendo undici gettoni di presenza con quattro incontri iniziati dal primo minuto. Dopo la rete messa a segno al quarantatreesimo del secondo tempo, prima ha esultato con tutti i compagni poi ha esposto una maglia con la scritta: Le spade stanno appese e i foderi combattono. Ma per vincere c’è bisogno delle spade. Non una polemica come chiarisce il difensore.
«Nessuna problema – tuona Sabato -. Siamo tutti molto legati all’interno dello spogliatoio e c’è stima per tutto lo staff. Era solo una t-shirt portafortuna che mi è stata regalata da un amico».

La maglietta che ha suscitato polemiche (foto Franco Romano)

Un amuleto che in qualche modo ha contribuito al successo dei costieri sugli stregoni e che il ragazzo di Potenza potrebbe riproporre domenica a Foligno.
«Mi auguro di poter giocare, maglia o non maglia». Sincero e schietto, il ragazzo di Potenza sa che nell’ultimo turno di campionato i rossoneri hanno posto un pilastro fondamentale nella corsa ai play-off allontanando i giallo rossi in classifica.
«Abbiamo fatto una grande cosa sabato e non dobbiamo sbagliare partita contro il Foligno – commenta il difensore -. Passata indenne questa trasferta con un risultato positivo potremo anche iniziare a guardare avanti in graduatoria, l’obiettivo è di centrare la migliore posizione di accesso agli spareggi promozione».
Come in una relazione complicata il Sorrento si trova ad avere problemi con i direttori di gara dopo la protesta ufficiale presentata post episodi di Taranto. Borriello di Mantova nello scorso incontro con l’abilità di un chirurgo ha falcidiato i costieri in vista della partita contro gli umbri.
«E’ meglio non parlare degli arbitri – sbotta Sabato -. Di certo non ci hanno aiutato anzi. Il Foligno è una squadra ostica e giocherà in casa. Chi scenderà in campo al posto degli squalificati farà bene».
Il Sorrento in formato trasferta si mimetizza come il camaleonte, abilissimo a cambiare assetto da un momento all’altro. Ruotolo trasforma i suoi passando dal 4-4-1-1 al 3-4-3. Con gli indisponibili che crescono gli undici per domenica restano un rebus.
«Tra acciacchi e squalifiche non ci arriviamo di sicuro nelle migliori condizioni possibili – conclude il calciatore lucano -. Studieremo bene come affrontare la gara senza correre rischi».

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!