Folgore cede partita e testa della classifica al Marigliano

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Marigliano – E’ stato uno spot bellissimo per la pallavolo campana Tya Marigliano- Folgore Massa. Due compagini con lo stesso obiettivo che stanno monopolizzando la vetta del girone A di serie C. Una partita equilibratissima e bellissima a cui ha assistito il pubblico delle grandi occasioni accorso al palasport di Marigliano per sostenere i padroni di casa.
La posta in palio era alta, ma non altissima: la momentanea vetta della graduatoria. I mariglianesi riescono a far loro i tre punti vincendo per 3-1, ma i bianco verdi del Ds Belfiore non demeritano.
La Folgore di mister Russo parte forte e riesce a imporsi nel primo set dell’incontro. La lotta è serrata sotto rete, i massesi sono più incisivi in attacco e tengono botta in ricezione e difesa e alla fine si impongono con merito.
In casa Marigliano nulla cambia. Infatti, i padroni di casa sono consci che vincere è un must. Al rientro in campo si rimboccano le maniche e iniziano a giocare punto a punto con i costieri che reggono l’urto delle bocche da fuoco dei padroni di casa, ma nei momenti topici peccano di precisione e i padroni di casa ne approfittano vincendo in serie secondo, terzo e quarto parziale.
Si ferma a quindici la striscia di vittorie consecutive per la Folgore Massa che al momento è seconda, ma ha già osservato il turno di riposo quindi nessun allarmismo, ma guai a mollare il campionato è ancora lunghissimo.

In settimana il sodalizio di Massa Lubrense ha lanciato l’iniziativa di tesseramento soci avendo diramato un proprio comunicato

Il ds Belfiore con il presidente Vinaccia (foto Penna)

ufficiale:
La Folgore Massa rinnova la campagna tesseramento per i soci ordinari ed onorari che vorranno anche solo simbolicamente mostrare il proprio attaccamento umano e sportivo ai colori bianco verdi e ad un progetto che quest’anno sta mettendo in campo davvero tantissimi sacrifici tecnici ed economici. “L’iniziativa quest’anno – spiega il ds Belfiore – non vuole essere rivolta alla raccolta di fondi per sostenere il progetto Folgore. È indubbio che di “ossigeno” un progetto sportivo robusto ed ambizioso come il nostro ha sempre bisogno. Ma ciò di cui abbiamo ancora più bisogno è ampliare la famiglia di persone che contribuiscono a riempire il contenitore di questa associazione sportiva investendo tempo, passione e perché no anche un simbolico contributo economico”. E così la campagna prevede sia la possibilità di aderire come “soci ordinari” (50 euro) che come “soci benemeriti” (100 euro) a fronte dei quali la Folgore corrisponderà l’omaggio di una propria Felpa o di un caldo Giubbino del valore commerciale di circa 30 euro. Si conta sull’adesione anche delle istituzioni che fino ad oggi hanno guardato il progetto con occhio attento ma ancora senza quel coinvolgimento necessario a compiere il grande salto di qualità che tutti attendono a Massa Lubrense: la creazione di una nuova struttura sportiva!

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!