Apd è sono cinque

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Napoli – E’ stata una trasferta travagliata per la Apd Carotenuto che riesce a tornare da Napoli almeno con la vittoria contro la Volley World per 3-0. Continua il magic moment dei ragazzi costieri che portano a cinque la striscia di risultati utili consecutivi e si ergono al quinto posto nella graduatoria momentanea considerando le gare da recuperare di alcune squadre che seguono i santanellesi in classifica.
La partita è scorsa via in modo tranquillo senza particolari patemi d’animo per i bianco blu del presidente Carotenuto che hanno rifilato agli avversari lo stesso punteggio con cui in casa hanno avuto la meglio dello Sparanise la scorsa settimana.
Con l’assenza di Gianluca Amitrano alle prese con una distorsione al ginocchio e del centrale Cangiano, la squadra ospite schiera il ritrovato figliol prodigo Amura e el diablo Francesco Carotenuto.
Bene in controllo i primi due parziali di sofferenza il terzo. Al rientro in campo lo storico libero del sodalizio santanellese Rapesta che ben si è comportato in difesa e ricezione. Nell’ultimo e decisivo set la Volley World si aggrappa con le unghie e con i denti alla partita lotta su ogni pallone e c’è bisogno di due attacchi vincenti di Amura per ribaltare le cose e permettere alla squadra ospite di andare in vantaggio dal 21 pari. La reazione dei padroni di casa non c’è e la vittoria è staccata per 25-22.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!