Sorrento cinico, Benevento ko

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Il pallone calciato da sabato batte Mancinelli per il 2-0 (foto Pollio)

Sorrento – Si regala un pomeriggio all’inglese sotto tutti i punti di vista il Sorrento di Gennaro Ruotolo: gioca di sabato e vince per 2-0 contro il Benevento di Imbriani.
Non è stata una partita bellissima, ma intensa. Ogni pallone era una contesa, ogni contrasto una corrida. Alla fine la spuntano i rossoneri che si impongono per 2-0 con le reti di chi non ti aspetti: Di Nunzio e Sabato.
I match chiusi e bloccati dall’eccesivo tatticismo e dal furore agonistico in mediana possono essere risolti su palla inattiva, i costieri sembra che lo abbiano deciso a tavolino e piazzano le due stoccate decisive.
Nessuna nuova in casa rossonera confermato il 4-4-1-1, Imbriani sceglie per la prima volta il 4-4-2, ma alla lunga gli stregoni non pungeranno più di tanto.
Un primo tempo ingessato, meglio i padroni di casa che sfiorano la rete in due occasioni, poi al quindicesimo Di Nunzio in area, su azione d’angolo, si libera del diretto marcatore e fredda l’ex Mancinelli.
I sanniti si lasciano preferire nelle ripartenze, i costieri nel possesso, le paure per Rossi sono come gli asini che volano e il primo tempo si risolve con il minimo vantaggio a favore del Sorrento.

Tra i migliori un concreto Ernesto Terra (foto Pollio)

Al rientro dagli spogliatoi i giallo rossi provano a premere con insistenza, i rossoneri chiudono e ripartono, le squadre si spezzano e si allungano, ma la misura dei passaggi è spesso sbagliata e le difese non soffrono.
Il Benevento è un continuo vorrei, ma non riesco, Borriello diviene protagonista graziando in almeno due riprese D’Anna, che costringe Rossi a sporcarsi i guantoni prima che il tecnico sannita sia costretto al cambio per evitare il rosso al proprio capitano. Gli ospiti lentamente stringono d’assedio il Sorrento. I costieri si dispongono con un attento 4-5-1 e cercano di sfruttare Croce e Basso come un coltello caldo nel burro.
Nel finale i rossoneri colpiscono al cuore gli stregoni con Sabato che su calcio piazzato non lascia scampo a Mancinelli, graziato in due occasioni da Scappini. Gioco, partita e incontro per il Sorrento.

Sorrento-Benevento 2-0

Sorrento (4-4-1-1): Rossi, Vanin, Di Nunzio (2’st Sabato), Terra, Bonomi; Croce, Camillucci, Zanetti, Basso, Carlini (30’st Corsetti), Ginestra (35’st Scappini). A disposizione: Chiodini, Beati, Bondi, Maritato. Allenatore: Ruotolo
Benevento (4-4-2): Mancinelli, Pedrelli, Siniscalchi, Signorini, Anaclerio, Kanoute, De Vezze, D’Anna (20’st Luisi), Pintori (14’st Cipriani), Carretta (28’st Cia), Altinier. A disposzione: Corradino, Rinaldi, Frascatore, Vacca. Allenatore: Imbriani
Arbitro: Borriello di Mantova
Marcatori: 16’pt Di Nunzio (S), 43’st Sabato (S)
Note: Spettatori 1000 circa. Ammoniti: D’Anna, Di Nunzio, Vanin, Zanetti, Terra, Rossi, Basso, Signorini, Bonomi. Angoli: 6-6. Recupero: 1’pt, 4’st.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!