Bonomi è pronto per il derby: “Teniamo il Benevento alla giusta distanza”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Simone Bonomi si prepara al derby con il Benevento (Penna)

Sorrento – Prima della consueta amichevole settimanale il difensore Simone Bonomi parla dell’imminente sfida con il Benevento, buona per dare una sferzata quasi decisiva al campionato e alla lotta playoff che vede il Sorrento in piena corsa. «Siamo carichi – commenta il terzino -, sappiamo che è difficile e bisogna cercare di far le cose per bene per riuscire a tenere il Benevento alla giusta distanza».
Una sfida che, però, non sembra decisiva per la conquista del posto necessario agli spareggi per la B.
«Non è una sfida decisiva perchè il campionato è ancora lungo – ammette Bonomi – e in dieci partite può ancora succedere di tutto. Sicuramente però sappiamo che si tratta di una partita importante».
Il Sorrento affronterà il derby dopo il pareggio con la Reggiana nel recupero della gara rinviata per neve: ancora una volta Bonomi è stato tra i migliori in campo. Dopo un avvio di campionato difficile sottolineato da qualche critica e dalle voci di una possibile partenza, il difensore ex Napoli ha messo le cose in chiaro tornando ad essere il calciatore di esperienza che tutti aspettavano.
«Ho cercato di vedere le cose sempre nel modo giusto – spiega -, sia prima che adesso, è chiaro che quando le cose non vanno bene dispiace e si lavora per ottenere i risultati migliori che alla lunga arrivano».
Come per Nocentini, il cambio di rotta di Simone è coinciso con l’esonero di Sarri, che non è però, per Bonomi, il capro espiatorio per i problemi del Sorrento prima dell’avvento di Ruotolo.
«Il problema non era sicuramente Sarri – dice -, se stiamo qui è anche merito suo, ci ha insegnato tanto e ha pagato la scoppola con Vercelli. Non riuscivamo a mettere in pratica i suoi consigli ma avevamo fatto comunque un buon numero di punti».
Il giudizio su Ruotolo invece si allinea a quelli dei compagni e mette in risalto il clima di tranquillità che si vive in casa rossonera e che servirà tantissimo per arrivare all’obiettivo che tutti sognano e che passa per la partita con il Benevento.
«Ruotolo è un allenatore che lascia molta spensieratezza – conclude Bonomi -, cerca di affrontare ogni partita in modo che pensiamo solo a noi e non agli avversari, lavora molto sull’autostima».

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!