Polisportiva: U19F rimaneggiata e sconfitta da Paesi Vesuviani

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Il commento di Falbo dopo la sconfitta della U19 con Paesi Vesuviani

Ottaviano – Inattesa sconfitta per la Polisportiva Sorrento che è tornata in campo contro la nona classificata del campionato under 19 femminile, la Paesi Vesuviani, dopo la vittoria con la Gymnasium Caserta e il turno di riposo osservato la scorsa settimana.
In campo con una formazione rimaneggiata, la squadra di Falbo ha ceduto alle avversarie con il punteggio di 63-44 ma la sconfitta non scalfisce il quarto posto raggiunto dalla squadra nel corso del campionato. Il commento del coach alla gara: « Brutta partita! Ormai quasi alla fine del campionato una partita al di sotto delle nostre possibilità – commenta l’allenatore -. Certo l’assenza di de Lizza  per infortunio e Negri per febbre hanno condizionato la nostra prestazione al di là dei valori in campo e per questo ringrazio tutte le ragazze per quello che hanno fatto fin qui, ma due punti di riferimento della squadra sono tanti». Il suo quintetto ha provato con volontà a rimanere in gara ma poi ha prevalso un certo nervosismo che è costato il fallo tecnico alla Laurentaci ed ha spianato la strada alle avversarie: «Abbiamo cominciato con poca concentrazione e molto nervosismo e la partita si è complicata – continua il coach -. Nei primi due quarti siamo rimasti in partita con passivo tra i 4 e i 6 punti poi quando è cominciata a prevalere la stanchezza e il nervosismo allora il divario è stato netto». Mancano a questo punto, prima della chiusura del campionato, tre gare in cui la Polisportiva potrà migliorare il cammino di questo campionato comunque molto positivo, considerata l’incertezza riguardo alla partecipazione della squadra: «Restiamo ancora al quarto posto ed abbiamo possibilità per restarci – conclude Falbo – e questo sarebbe al di là della partita di ieri un ottimo ed insperato risultato con prove al di là delle aspettative ma come ieri con qualche gara al di sotto. Ci attendono ancora tre partite e le ragazze faranno di tutto per concludere in positivo questo buon campionato».

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!