Apd Carotenuto: La mentalità è quella giusta

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Sant’Agnello – Prosegue il cammino della Apd Carotenuto verso la salvezza. Il team bianco azzurro della coppia Cafiero-Gargiulo batte anche lo Sparanise e ottiene il miglior parziale di campionato sino a questo momento con quattro successi consecutivi.
Si capisce sin dall’inizio che la mentalità è quella giusta in casa costiera perché con battute tattiche e tanto muro i ragazzi del presidente Carotenuto si impongono in scioltezza nel primo parziale chiuso 25-20.
Nel secondo set dopo un primo svantaggio i peninsulari ribaltano le sorti del parziale scappano avanti sino al 10-5, vengono recuperati, ma all’intervallo tecnico sono in vantaggio per 16-11. I blocchi della prima linea della Apd sporcano tanto e permettono la ricostruzione del gioco a Leone, in difesa si ci piazza bene e in attacco gli schiacciatori passano anche tra le mani del muro avversario. In sintesi i bianco blu scappano sino al 19-13 quando i giallo blu casertani chiamano time-out. La sospensione fa bene agli ospiti che rientrano in corsa e costringono Cafiero a chiamare a sua volta tempo sul 19-16. I padroni di casa giocano bene il cambio palla e chiudono 25-20.
Nel terzo e decisivo parziale Sparanise è più precisa in ricezione, sbaglia di meno e riesce a impattare a quota 12. Il palleggiatore Leone con le bocche da fuoco che non passano come sanno in attacco va in affanno e all’intervallo tecnico gli ospiti sono avanti 14-16. Al rientro in campo Amitrano si carica i suoi sulle spalle piazza due attacchi, muro e fuori e un diagonale, che riportano avanti la Apd sul 17-16. Ferma il gioco il tecnico della Gran Volley e una volta in campo, gli ospiti  rimontano e si portano avanti di due punti. E’ un gioco tattico e nervoso perché la Apd deve ricorrere a un nuovo time out per spezzare il ritmo degli avversari. I bianco blu impattano a quota 21 grazie ad Amitrano che però cade male e si infortuna, probabile distorsione al ginocchio per lui, dentro Amura dopo una sosta di cinque minuti. Carmine Lauro decide che è il momento di diventare protagonista piazza un muro e un gran diagonale e permette ai suoi di giocarsi due match point. Leone stabilisce che, per evitare problemi, bisogna sfruttare il momento e su una ricezione sbagliata mette giù il pallone decisivo, sul quale, però, ci sono le proteste dei gialloblu. Gli arbitri confermano la decisione e la Apd porta a casa tre punti decisivi.

Apd Carotenuto – Gran Volley Sparanise 3-0
(25-20; 25-20; 25-22)
Apd Crotenuto: Leone, Miccio, Cangiano, Souza, Lauro C, Amitrano, Denza (L), Amura, Staiano, Coppola, Lauro A, Mattera, Gargiulo (L).
Allenatore: Cafiero – Gargiulo

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!