Volley under 16M: La parola ai protagonisti

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Antonio Lauro schiacciatore della Apd Carotenuto (foto tratta da profilo facebook)

Massa Lubrense – E’ stato di certo il migliore tra i suoi Andrea Fiorentino che ha lottato al massimo su ogni palla in difesa come in attacco. È proprio nei fondamentali della ricezione che il giovane pallavolista massese ha contribuito in modo determinate a tenere i suoi in partita nel corso del secondo parziale.
«Avevamo tanta voglia di vincere, ma purtroppo non è bastata – commenta a fine gara Fiorentino -. Ci abbiamo provato dall’inizio alla fine, ma non ci siamo riusciti».
Il futuro è ormai imminente. La folgore si è classificata come migliore seconda e proverà a raggiungere un risultato onorevole se non proprio le semifinali nella corsa al titolo provinciale.
«Siamo giovani e il tempo e dalla nostra parte – conclude lo schiacciatore massese -. Quest’anno abbiamo ottenuto un buon piazzamento nel campionato, ora speriamo di arrivare più lontano possibile».
Con Quarantelli è stato l’arma in più in casa Apd Antonio Lauro che aspetta a blindare la casella immacolata dei set persi.
«Ci sono ancora due recuperi da giocare, ma confidiamo di non lasciare parziali a nessuno – spiega il posto quattro santanellese -. Oggi di certo non ci siamo espressi al massimo e abbiamo rischiato anche per meriti della Folgore di perdere un set».

Pressoché perfetto in difesa e ricezione Andrea Fiorentino della Folgore Massa (foto tratta da profilo Facebook)

La scuola è sempre quella metese di Luigi Russo che lo ha forgiato come atleta nel corso di questi anni. Il mister della Volley Ball ora a riposo sabbatico ha un piccolo merito quello di non aver mai perso un set nelle fasi provinciali lo scorso anno con la under 18.
«Noi proveremo a tenere quel record – conferma Lauro -. Vogliamo dare il massimo per raggiungere le fasi nazionali e sperare di migliorare il posto ottenuto dalla under 18 lo scorso anno ».

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!