Apuzzo, ritorno con gol: “Non possiamo più nasconderci”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Giuliano Apuzzo: gol importante contro il Volla

Vico Equense – E’ arrivato a dicembre, per rinforzare un reparto apparentemente in difficoltà; per Giuliano Apuzzo in realtà si è trattato di un ritorno a Vico, un ritorno che insieme alle belle prestazioni di tutta la mediana biancorossa ha fatto del centrocampo uno dei punti di forza della squadra di De Simone. Sabato con il Volla è arrivata anche la rete, un bel destro a fil di palo su azione personale che ha condito una prestazione super sporcata solo da un errore clamoroso sottoporta, quello che avrebbe segnato il 3-1 e la doppietta personale per l’ex Pimonte. «Sono arrivato convinto di essere in fuorigioco – dice – poi ho provato l’esterno che è finito fuori di poco. Sono contento per la prestazione e di aver superato l’infortunio subito a Pimonte, è un periodo positivo. Il centrocampo ora gira bene, serviva qualcosa come ha detto anche il presidente Savarese quando mi ha chiamato per tornare, ora ci siamo molto rafforzati». Dopo la partita qualche occasione fallita di troppo ha mandato su tutte le furie mister De Simone; si è sofferto troppo contro il Volla senza chiudere la partita. «Sono al terzo anno con mister De Simone – commenta il mediano -, lui ha scaricato giustamente la tensione della partita, è uno sanguigno, ci tiene e cerca di tenerci uniti, il suo sfogo è stato normale perchè avevamo commesso alcuni errori». La vittoria di sabato non può più nascondere la forza del Vico, arrivato al dodicesimo risultato utile consecutivo: «Ora come ora non possiamo nasconderci – ammette Apuzzo -, il gruppo è unito, il risultato che ci aspettiamo sono i playoff ma io punto a vincere, ci sono ancora degli scontri diretti e nessuno è superiore a noi, ce la giochiamo». Bisognerà continuare a far punti anche con l’Anacapri sconfitto per 2-1 all’andata al Massaquano: l’impresa non è certo impossibile con questa squadra ancora affamata di successi che vola sulle ali dell’entusiasmo. «Loro giocheranno con il coltello tra i denti ma vengono da due partite rinviate e questo potrebbe essere positivo per noi – conclude il centrocampista vicano -. La loro posizione in classifica farà si che non ci regaleranno niente, sarà una battaglia».

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!