Gimel brutta ma vincente: battuta al tie break Avella

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Massalubrense – Dopo la bella prestazione contro la Tecnocompositi Scafati nell’ultima gara in trasferta la Gimel vince contro la Primavera Avella, ultima della classe in serie C con soli quattro punti, uno dei quali regalato dalla squadra costiera proprio nell’ultima gara, terminata al tie break.
Il commento di mister Aversa alla partita sottolinea l’approccio sbagliato alla gara delle ragazze dell’onda biancoblu che, come del resto chi segue la squadra, non credevano in una Primavera così combattiva. «Credevamo in una partita più facile, siamo arrivati alla partita completamente rilassate per cui è cominciata male ed è finita peggio per quanto riguarda la prestazione ed il gioco espresso. Per fortuna siamo riuscite a portare i due punti a casa».
Ha cominciato male la Gimel perdendo il primo set, poi ha cominciato a giocare vincendo largamente il secondo parziale ma ha rischiato di buttare via la partita nel terzo, soffrendo la voglia di rivalsa della Primavera. Il quarto set ed il tie break hanno premiato le padrone di casa che con qualche patema hanno colto la sesta vittoria in campionato. Il divario tra le due squadre sembrava però dover essere molto più ampio, come spiega Aversa: «Abbiamo vinto un set 25-11 regalando alle avversarie ben 10 dei punti conquistati, sono riuscite solo una volta a mettere la palla a terra, a noi invece non hanno regalato nulla, in quanto a errori ne abbiamo commessi moltissimi in più delle avversarie».
C’è da dire che per l’ennesima volta in questo campionato le gimelline si sono presentate alla Pulcarelli con una formazione falcidiata dagli infortuni; da segnalare questa settimana gli stop di Gloria Esposito e di Grazia Marciano, che dopo aver superato un problema alla mano ha subito un infortunio al ginocchio in una gara giocata in prestito con il Centro Ester Barra.  Ancora da valutare le condizioni delle due atlete. La Gimel avrà nella prossima gara la possibilità di agganciare al settimo posto la Trincar Villaricca con 21 punti: l’impegno in trasferta è difficile ma la voglia di riscattare la prestazione in ombra con Avella potrà spingere le santagatesi verso la vittoria.

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!