Impresa Sant’Agnello: 1-4 in casa del Metelliana

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Iozzino, splendido gol per lui nel 1-4 al Metelliana

Cava dei Tirreni – Se ce lo raccontassero, faremmo fatica a crederci. Il campionato della Fc Sant’Agnello è una delle storie più strane riguardo al calcio, e dopo il capitolo odierno c’è la speranza che il racconto si concluda con un lieto fine. La squadra di Guarracino ha espugnato il campo del Valle Metelliana, diretta concorrente per l’accesso ai play out, con un ricco 1-4 che fa sperare. Antonio Guarracino è finalmente disteso dopo un periodo nero per la sua squadra. «Dopo un primo tempo in cui abbiamo sofferto il freddo – commenta – ed eravamo quasi irriconoscibili, abbiamo giocato benissimo nel secondo tempo grazie soprattutto alle prestazioni straordinarie di Inserra e Macarone». La gara: dopo il vantaggio metelliano, arrivato su rigore inesistente al 35′ del primo tempo, gli ospiti santanellesi sono usciti fuori nella seconda frazione trovando il pareggio con Marco Fiodo di testa al 15′ mentre le reti della vittoria, le hanno firmate Vittorio Inserra con un bel destro su assist di Tullio Coppola, Iozzino con una bellissima azione personale conclusa con uno scavino al portiere avversario e con Scelzo al 90′ in tap in.
Un risultato che ci voleva per lanciare la squadra allo sprint finale che potrebbe valere i playout e quindi la salvezza. «Questa partita dovrebbe darci fiducia e speranza – si augura Guarracino -, noi giochiamo per onorare il campionato, bisogna vedere se giocheremo solo

Guarracino felice per la terza vittoria in campionato

per la gloria o anche per qualcosa in più. Speriamo di arrivare ai playout, poi nelle partite secche schiereremo i migliori 11 e vedremo come andrà». A rafforzare questa bella ipotesi, la situazione del Valle Metelliana, apparsa assolutamente non in forma nella gara con la Fc: «La Valle è sembrata allo sbando – conclude il mister -, noi abbiamo superato il ciclo di ferro con le prime giocandocela con tutte e giocando bene di rimessa, loro lo iniziano tra poco e rischiano di prenderne tante».

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!