Il presidente Savarese: “Che sofferenza questa vittoria!”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Le dichiarazioni del presidente del Vico nel dopo gara

Vico Equense – E’ un Nello Savarese sollevato quello incontrato negli spogliatoi nel dopo gara tra Vico Equense e Volla. Sollevato per lo scampato pericolo del pareggio degli ospiti che hanno provato, con un grande secondo tempo, fino all’ultimo secondo a bilanciare il conto delle reti e per aver trovato una vittoria che in casa mancava da qualche gara. «Una sofferenza questa partita – commenta a caldo – anche se nel primo tempo abbiamo giocato molto bene senza soffrire, poi loro nel secondo tempo ci hanno messo in difficoltà».
E’ il dodicesimo risultato utile consecutivo per il Vico che si conferma squadra solita anche se  mancante un po’ di concretezza sotto rete. «Ci confermiamo e siamo lì anche se non conosco i risultati delle altre squadre che sono sopra di noi – dice Savarese -. Vincevamo fuori e pareggiavamo in casa, ora siamo riusciti a sfatare anche questo tabù».
Proprio come nell’ultima gara casalinga contro la Pro Pagani il Vico nel secondo tempo ha sbagliato tantissimo, fallendo due occasioni clamorose con Apuzzo, autore della prima rete, e con Pisacane che deve ritrovare la forma migliore, rischiando di subire alla fine il pareggio. «Apuzzo avrebbe dovuto spingerla in modo semplice – conclude il presidente – invece ha preferito l’esterno e purtroppo la palla è andata fuori, nell’occasione di Pisacane è stato bravo il portiere a non tuffarsi, fortunatamente questi errori non hanno influito sulla vittoria finale».

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!