Sant’Agnello, Guarracino:”E’ un dentro o fuori”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Sant’Agnello – Di certo non vive il momento migliore della stagione l’FC Sant’Agnello che è reduce da tre sconfitte consecutive con Cicciano, Ercolano e Vico Equense, ma la strada tracciata sembra essere quella giusta. L’attacco continua a segnare, due goal a partita, ma  è la difesa da fornire segnali preoccupanti. Infatti sono undici le reti subite dai costieri in tre match un trend da brividi non per mister Guarracino.
«Io penso positivo se continuiamo a giocare come fatto negli ultimi tre incontri sono ottimista. Abbiamo affrontato tre squadre di alta classifica e ne siamo usciti a testa altissima. Resta il rammarico di non aver fatto punti».
Attende il dentro o fuori del campionato il team bianco azzurro del presidente Negri che farà visita al Valle Metelliana penultima della graduatoria sulla quale fa la corsa la squadra costiera.
«Siamo al dentro o fuori della stagione un risultato positivo darebbe senso al resto della stagione – conclude Guarracino -. Siamo un po’ in emergenza senza Gargiulo, Pescatore e Ferraro, ma confido nella reazione dei miei ragazzi sopratutto perché siamo consci che si possa fare bottino pieno».

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!