Massa, Cappiello: “Con la Libertas ultima spiaggia”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

"Vincere con la Libertas farebbe morale" afferma Antonio Cappiello

Massa Lubrense – Fosforo e corsa al servizio di Antonino Palmieri e del suo Massa. In sintesi le caratteristiche di Antonio Cappiello metronomo del reparto nevralgico dei nero azzurri. Contro il Città di Cava un’assenza pesante la sua che non ha potuto contribuire dal campo alla prestazione dei suoi compagni.
«Sapevamo che era difficile contro il Città di Cava, ma è andata peggio del previsto –  commenta Cappiello -. Loro sono stati davvero bravi a farci male appena hanno potuto poi si è fatto tutto più difficile anche se con le grandi abbiamo giocato sempre bene».
Il momento non è dei più facili per la novizia di Eccellenza che deve cercare di tirarsi fuori dalla bassa classifica. Il calendario di certo non aiuta perché al Marcellino Cerulli sarà di scena la Libertas Stabia.
«Sarà un’ultima spiaggia perché poi ci aspettano tutte scontri diretti – spiega il centrocampista -. Per fortuna non abbiamo defezioni importanti se non quella di De Stefano, ma un elemento incide poco o nulla. Vincere deve essere il nostro obiettivo per affrontare al meglio il tour de force che ci attende».
I giallo blu sono squadra ostica che al Menti nell’ultimo turno ha piegato il Montecorvino vice capolista, per l’ex Boiano l’ostacolo è davvero di quelli improbi, ma si dovrà provare a scalare la montagna e giungere sulla vetta dei tre punti.
«E’ una squadra che merita la posizione che ha in classifica. Sono una compagine ottima che ha tra le sue fila elementi di primo pelo per la categoria come Balzano e Migliozzi – conclude Cappiello – . L’andata è stata un match dai due volti noi dobbiamo prendere quello di buono fatto sino ad ora e metterlo in campo senza sbavature per ottenere il massimo».

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!