Sorrento, Zanetti:”In rossonero con convinzione”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

"Sorrento è stata una scelta fatta al 100%" dichiara Paolo Zanetti (foto Pollio)

Sorrento – E’ sembrato fosse in Costiera da una vita Paolo Zanetti nel match contro l’Avellino che il Sorrento ha vinto con grinta e determinazione al termine di 90 minuti di grande intensità, spettacolo a sprazzi ed entusiasmo finale per tifosi e squadra di casa.
Di derby ne ha giocati tanti in carriera l’ex giocatore di Torino, Vicenza e Grosseto che è soddisfatto di quanto fatto nello scorso incontro.
«I derby sono sempre belli da vivere al di là della categoria – esordisce Zanetti -. Hanno sempre un fascino particolare e vincerli dà una soddisfazione particolare per noi giocatori, per la squadra e i tifosi».
La partita ha dato ai supporter giunti all’Italia scariche di adrenalina immediate non tanto per il colpo d’occhio, ma per il ritmo forsennato che irpini e costieri hanno saputo imprimere alla gara.
«L’Avellino ha affrontato il match come un corsaro e ci ha messo in difficoltà – spiega il mediano costiero -. Non è stata una gara semplice, ma noi abbiamo ribattuto colpo su colpo e anche grazie al valore della squadra l’abbiamo spuntata».
Giunto in Penisola Sorrentina solo mercoledì 1 febbraio Zanetti ha dato l’impressione di essere in gruppo da tanto tempo. Un ragazzo semplice che ha sposato la causa Sorrento completamente.

"Ringrazio il mister e il gruppo per avermi fatto inserire subito" (foto Pollio)

«Sono una persona che se fa una scelta la fa al 100% – ammette il cervello del centrocampo rossonero -. Devo ringraziare il mister e i compagni per come mi hanno accolto e saputo far integrare al meglio anche in pochi giorni. C’è lo spirito, l’entusiasmo e la voglia di raggiungere gli obiettivi stabiliti. Poi non potevo steccare la prima».
Non si prospetta una trasferta facile a Reggio Emilia con i granata reduci dal pareggio di Foligno. Nella compagine emiliana saranno assenti per il match contro il Sorrento il centrocampista Calzi e il difensore Iraci appiedati dal giudice sportivo. Per il nuovo arrivo del sodalizio di via Corso Italia non è un match da prendere sottogamba.
«Dobbiamo cercare la continuità e provare a fare punti per recuperare quelli persi contro il Taranto – dichiara Zanetti -. Andiamo lì per vincere, ma di certo non sarà facile per condizioni climatiche e per la loro voglia».
Un fattore che potrebbe incidere sul match è Lamberto Zauli che ha giocato col centrocampista costiero ai tempi del Vicenza.
«Conosco il loro mister che di calcio ne capisce e sono certo che troveremo una Reggiana col coltello tra i denti, ma noi dovremo essere consapevoli della nostra forza e qualità per evidenziare le loro difficoltà e fare bottino pieno».

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!