Promozione: Il derby è del Vico, 3-2 al Sant’Agnello

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Massa Lubrense – Era un derby in cui i tre punti pesavano tanto, alla fine li conquista il Vico Equense che si lascia preferire sul Sant’Agnello passato in vantaggio e poi rimontato dai bianco rossi di mister De Simone.
Il quadro tattico è chiaro, padroni di casa che si affidano al contropiede, ospiti pronti a fare il match.
Il predominio territoriale dei vicani, però, è spezzato dalla rete di Catello Esposito al quindicesimo della prima frazione. L’attaccante bianco azzurro vince un rimpallo si trova a tu per tu con D’Alessandro e lo punisce con freddezza.
Il Vico risente leggermente della mazzata, ma si riprende senza trovare il pari nei restanti trenta minuti. Al riposo gli uomini del presidente Negri ci vanno avanti per 1-0.
La ripresa però vede Rapesta e compagni essere padroni del campo e costringere i santanellesi in apnea nella loro metà campo. Come logica conclusione arriva il pareggio di Dioneo al minuto 17.
Il pareggio non serve agli ospiti che continuano nella loro pressione, provano ad aprire il gioco sulle fasce e trovano la rete del vantaggio con Serio. In otto minuti il match prende una piega favorevole alla compagine del presidente Savarese perché sempre il numero nove batte Palomba e porta il vantaggio del Vico a due reti.
La risposta del Sant’Agnello si materializza solo a cinque dal termine quando in superiorità numerica Fiodo trova il goal del 2-3 finale.

Sant’Agnello – Vico 2-3
Marcatori – Esposito 15′ pt, Dioneo (V) 17′ st, Serio (V) 22′ e 30′ st, Fiodo al 40′ st.
Sant’Agnello – Palomba, Schiazzano, Palomba F, Parlato (Ferraro G. 33′ st), Dentale (Iozzino 33′ st), Fiodo, Coppola (Esposito V al 25′ st), Inserra, Esposito, Schettino, Macarone. A Disp: La Mura, Guarracino, Gaeta, Scelzo. All.: Guarracino
Vico – D’Alessandro, Esposito (Dioneo 30′ pt), Rapesta (Scala 25′ st), Cirillo, Paragallo, Piscopo (Germano 19′ st), Fontanella, Apuzzo, Serio, Lucarelli, Pisacane. A disp.: Belviso, Arpaia, Conte, Inserra. All.: De Simone (squalificato).
Arbitro: Giangreco di Salerno
Ammoniti – Schiazzano, Parlato (SA); Serio, Rapesta, Piscopo (V).
Espulsi – Germano 30′ st

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!