Il Città di Cava cala il poker, Massa ko

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Cava de’ Tirreni – Era reduce ds un trend positivo contro le grandi il Massa Lubrense di Antonino Palmieri che però si ferma al Simonetta Lamberti contro il Città di Cava. I padroni di casa hanno aperto le danze a metà della prima frazione e poi affondato i denti nella preda con il piglio della grande squadra realizzando quattro reti e dilapidando altre clamorose ghiotte occasioni.
A parziale scusante del poker di reti ricevuto i costieri devono mettere sul piatto le tre assenze per squalifica di Iovino, Cappiello ed Esposito che hanno costretto l’allenatore peninsulare a modificare l’assetto tattico dei suoi.
Ad aprire le danze ci pensa Piccirillo poco dopo la prima parte di gara, mentre Lupico piazza il raddoppio a dieci minuti dal termine della frazione.
Il Massa avrebbe anche l’occasione di riaprirla, ma la conclusione di Porzio, tra i migliori, è preda di un attento D’Antuono.
Nella ripresa bum-bum Cava in venti minuti e gara in ghiacciaia con Porzio che allo scadere su rigore mette a segno la rete della bandiera per i nero azzurri.

Citta di Cava – Massa Lubrense 4-1
Città di Cava: D’Antuono 6.5, Amendola 6 (34’st Ercolano sv), Calabrese 6.5, Manzi 7, Moccia 6.5, Rosario De Rosa 6.5 (38’st Trapani sv), Marrandino 6.5, Piccirillo 7 (22?st Iovine 6), Balzamo 6.5, Claudio De Rosa 6.5, Lupico 6.5. All. Pietropinto 7.
Massa Lubrense: Stinga, De Stefano, Bagnulo, Autiero, D’Esposito, Balduccelli (18’st Stinca), Vinaccia, Cuomo (1’st Volpe), Celentano, Porzio, Marino (34’st Marcia).
All. Palmieri.
Arbitro: Miele di Nola.
Reti: 27’pt Piccirillo, 36’pt Lupico, 14’st De Rosa C., 17’st Piccirillo, 45’st rig. Porzio.
Note: ammoniti Vinaccia, Volpe e Moccia. Spettatori 400 circa.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!