Ia Divisione F: Riscatto Apd, schiantato Caivano

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Sant’Agnello – Avevano tutte la voglia di riscattare il tie-break perso contro la Sirio le ragazze della Apd Carotenuto che schiantano nettamente Caivano. Una gara perfetta delle biancoblu. La squadra ospite torna negli spogliatoi  dopo appena un’ora di gioco. Un match senza storia tranne che nei primi punti del terzo set.
Primo set con Iaccarino in palleggio con D’Esposito a chiudere la diagonale, Di Leva e Cuomo di banda, Russo e Palomba a centro e Savarese libero. Si parte punto a punto ma solo per alcuni errori delle padrone di casa più che per meriti delle avversarie. Sostituzione tra D’Angiolo e Palomba per una pallonata sul naso di quest’ultima. Il set scivola via senza troppi patemi, con una buona incisività e finalmente alcuni punti a muro delle centrali.
Secondo parziale che comincia con un monologo di battute della palleggiatrice costiera Iaccarino, che mette in serissima difficoltà la ricezione ospite, ben 10 punti che portano la Apd sul 10-0. Il set scivola via che è un spettacolo per gli occhi di mister Celentano. Perfette in attacco con una Di Leva imprendibile, ma tutto il sestetto gira che è una meraviglia, il set finisce come era cominciato, ovvero con altre 6 battute di Iaccarino.
Il terzo parziale comincia male, una serie di errori delle bianco blu sotto rete e qualche sbavatura portano le avversarie sul 6-0, ma è solo un fuoco di paglia. Ritrovata subito la concentrazione si comincia a recuperare un punticino alla volta, fino al break finale che chiude tutto sul 25-19.
« Gara giocata in modo perfetto da parte nostra, dovevamo riscattare la gara persa per 3-2 contro Sirio della settimana scorsa che ci aveva lasciato l’amaro in bocca – commenta mister Celentano -. Devo complimentarmi con tutte le ragazze, ognuna ha fatto ottimamente il proprio compito, dalla ricezione e difesa all’attacco passando per una buona distribuzione di gioco. Superato questo scoglio adesso ci attende una sfida delicatissima contro VBFlyer che ci potrebbe far ipotecare i playoff ».

APD – Caivano 3-0
(25/20-25/13-25/19)

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!