Sorrento, Basso:”Abbiamo ottenuto una bella vittoria”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

"Sono contento per il goal e per la prestazione mia e della squadra", Simone Basso (foto Penna)

Sorrento – Ha vinto con tanta voglia e determinazione grazie a un Basso che si è rivelato ancora una volta determinate nelle giocate del Sorrento. Contro l’Avellino, Pezzella prima e Zappacosta poi soffrono le pene dell’inferno e spesso devono ricorrere al fallo per fermare il furetto ex Spezia.
«Abbiamo ottenuto una bella vittoria. Avevamo tanta rabbia dopo la sconfitta di lunedì – commenta Basso -. Siamo stati fortunati in occasione dell’errore di Zigoni, poi è un piacere giocare con un calciatore come Ginestra che il suo lo fa sempre con costrutto. fa piacere aver giocato bene come tutta la squadra  e contribuito alla vittoria con un goal».
Con Ruotolo il Sorrento sembra aver cambiato approccio mentale alla partita. Sempre cattivo al punto giusto, con tutti gli effettivi che si sono sciolti, sanno comunque cosa fare, ma sembrano che lo facciano meglio.
«Ruotolo ha portato maggiore serenità e fiducia – spiega l’esterno di centrocampo -. Parlando per me posso dire che mi sento libero e faccio le cose con maggiore tranquillità e credo sia la stessa per tutti i miei compagni».
Sembra essere sempre stato un giocatore del Sorrento Paolo Zanetti che oggi ha disputato il suo primo incontro di campionato ben disimpegnandosi in mediana al cospetto di un Avellino grintoso e vivo.
«Non è facile scendere di categoria e approcciare come ha fatto Paolo – dichiara Basso -.  Si è calato bene nella parte potrebbe essere determinante anche se la partenza di Armellino è stata una grossa perdita».

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!