Polisportiva: Ariano vince all’Atigliana

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Secondo quarto fatale per la Polisportiva contro Ariano Irpino

Sorrento – Come da pronostico la Polisportiva non ha avuto vita facile contro la corazzata Ariano Irpino ed ha perduto la sfida con la prima della classe per 33-60. Le ragazze di Falbo hanno provato in tutti i modi a bucare la difesa avversaria, difficilmente perforabile, e sono state anche sfortunate in quanto un’altissima percentuale di tiri a canestro è finita sul ferro.
Eppure la Polisportiva aveva iniziato bene mettendo la testa avanti per 4-1, ma, dopo lunghi minuti di resistenza delle casalinghe,  Ariano ha preso in mano la gara finendo il primo quarto con un vantaggio non ampio, 4-11, dopo un tentativo della Valisena sulla sirena. Beccata fastidiosamente per tutta la gara dai tifosi avversari la 5 di Falbo che ha giocato ad Ariano in passato.  La squadra irpina parte bene nel secondo quarto e a -8.00 dalla sirena è già a + 10. La Polisportiva segna poco rispetto alle avversarie, saranno solo 4 i punti segnati nel parziale, la palla non entra mai ed il gap aumenta fino al +23 finale. Si chiude infatti 8-31 e si va negli spogliatoi. La Polisportiva torna in campo con un piglio diverso, Ludovica Stamegna comincia a segnare con continuità e al time out chiamato da Falbo a -3.33 il parziale dice Sorrento. Dopo una tripla della stessa Stamegna Ariano ricomincia a giocare e inanella una serie di punti che portano il risultato sul 22-46. La Valisena, sempre combattiva, apre l’ultimo quarto caratterizzato da qualche errore arbitrale, dal raggiungimento dei 5 falli da parte della Cacace e da un’altra serie di canestri della Stamegna che non bastano ad assottigliare il distacco da Ariano, vincente per 33-60.
Coach Falbo rimane per lunghi minuti pensieroso in panchina e commenta la gara: «Certo non era questa la partita da vincere ma il modo non mi è piaciuto. Troppa tensione all’inizio con situazioni di gioco a nostro vantaggio ma senza concretizzare e poi quello che sbagli lo paghi. Un secondo quarto inguardabile e quando ormai i giochi erano fatti abbiamo almeno cominciato a controbattere colpo su colpo. Gli ultimi due quarti solo 4 punti di differenza, quindi quasi alla pari. Ma se vogliamo pensare ad andare avanti non possiamo concedere tanto alle avversarie».

Polisportiva Sorrento – Ariano Irpino 33-60
Parziali: 4-11, 4-20, 14-15, 11-14.
Polisportiva:  Stamegna 20, Valisena 5, Falbo 2, Errico 4, Cacace 2, Aurigemma, Di Palma, Laurentaci, De Lizza, Lazzazzara. Coach: Falbo.

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!