Ruotolo:”Sorrento bisogna andare a mille all’ora sempre”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Sprona il Sorrento, Gennaro Ruotolo: "Chi gioca con noi farà il match della vita"

Sorrento – Alla lunga diventerà monotono Ruotolo in conferenza stampa, ma il messaggio che lancia ai suoi giocatori è sempre lo stesso : continuità.
È il leit-motiv del suo mandato di allenatore come lo sarà il non guardare la classifica almeno in questo primo mese di reggenza.
Giunto in punta di piedi l’ex trainer di Livorno e Savona ha iniziato un lavoro certosino sulla testa dei giocatori che ha portato il Sorrento a raccogliere sette punti in tre gare, issarsi nella zona play-off, ma il tecnico di Santa Maria a Vico non è ancora sazio.
«Dobbiamo essere noi a dire la nostra per sapere bene dove vogliamo arrivare – commenta Ruotolo -. Non è ancora tempo di guardare alla classifica e cosa importante non possiamo permetterci di sbagliare partita».
Chiaro e sintetico l’input per la squadra che si sta preparando ad affrontare il Como nel migliore dei modi. Due in e due out per domenica. Rientrano Di Nunzio e Sabato, fuori per squalifica Croce e Romeo.
«Dopo Pavia deve crescere la nostra convinzione nei nostri mezzi – spiega il tecnico -. Vincere aiuta a vincere e la prestazione è ossigeno per il nostro lavoro, facendoci impegnare con ancora più convinzione».
I lariani di certo considerano quella in Costiera come una tappa fondamentale per il loro percorso in zona spareggi promozione, l’allenatore rossonero lo sa bene e per questo tiene alta la guardia.

“E’ inutile guardare la classifica adesso, battersi sempre per un campionato importante”, (Foto Penna)

«I ragazzi sanno che chiunque giocherà contro di noi farà sempre il match della vita – continua Ruotolo -, per cui noi dovremo andare oltre il cento per cento. Bisognerà combattere sempre per fare un campionato importante».
A dieci giorni dalla chiusura del mercato invernale è sempre forte l’interesse dello Spezia per Max Carlini. La dirigenza costiera ha sempre risposto no grazie alle lusinghe del club ligure per l’attaccante così come per tanti uomini in rosa. Questo fattore per il condottiero del team peninsulare è motivo di orgoglio.
«Gestisco un gruppo importante in cui ognuno sa che potrà sempre essere utile – conclude il tecnico -. Chi gioca con me deve sempre andare a mille all’ora perché in ogni istante potrebbe essere il suo turno. L’interesse per i nostri giocatori deve essere un motivo di orgoglio per tutta la società».

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!