Penisola U17: non basta il cuore, Partenope vincente 52-63

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Sconfitta dala Partenope la Penisola U17 di coach Savarese

Sorrento – Alla Tasso va in scena il match tra la Penisola Basket allenata da Gigi Savarese, che veniva da una ottima prestazione contro il Centro Ester Barra, e la Partenope. La gara è iniziata bene per i sorrentini, subito avanti 4-0, ma si è trattato di un fuoco di paglia. Gli ospiti hanno risalito subito la china sorpassando a -5.20 dalla sirena gli avversari e rimpolpando il vantaggio fino al 10-16 finale. Difesa a zona e ripartenze veloci le armi migliori della Partenope contro una Penisola a cui non basta un ottimo Sguanci ed un buon numero di rimbalzi conquistati in attacco. Il secondo quarto lo apre la Partenope che si porta addirittura sul +11. Uno svantaggio colmato a poco a poco dalla Penisola, protagonista di un buon recupero che si ferma al -2 firmato da Sguanci. Il gap si riallunga con due triple ospiti fino al +10 finale per la Partenope, con i casalinghi che non approfittano di due liberi conquistati proprio sulla sirena. La Penisola affronta con aggressività il terzo quarto ma la palla non entra mai e la Partenope, infallibile nei liberi e nei rimbalzi in attacco, dilaga, +16 a -6.00 dalla sirena. Ancora una volta i ragazzi di Savarese non si danno per vinti e riducono leggermente lo svantaggio. L’ultimo quarto vede la Penisola gettare il cuore oltre l’ostacolo, con 4 minuti di speranza da giocare a 7 punti di svantaggio dai partenopei. Savarese addirittura incastra il pallone dalla distanza tra ferro e tabellone, a – 2.00 Esposito firma il -6.  La Partenope si risveglia e conclude approfittando della frenetica ricerca di punti degli avversari, e la gara finisce 52-63.
Coach Savarese commenta amaro la sconfitta: «Siamo stati assenti nei primi due quarti, abbiamo sofferto molto la difesa a zona avversaria, non siamo ancora pronti contro questo tipo di schieramento e non siamo riusciti ad attaccare. Purtroppo pecchiamo in difesa, dove aspettiamo ancora troppo gli avversari senza cercare l’anticipo».

Penisola Basket – Partenope 52-63
Parziali: 10-16, 15-19, 11-14, 16-14.
Penisola – Pane 7, Sguanci 18, Aversano 12, Cocozza 1, Esposito 2, Improta 2, Savarese 10. Coach: Savarese

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!