Juniores: Il Massa espugna Positano

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Massa Lubrense – Riprende il percorso con la vittoria la Juniores del Massa Lubrense che batte a domicilio il San Vito Positano in un derby acceso e che rispetta le attese della vigilia per 1-2.
I giallo rossi sono in formazione completamente differente rispetto a quella che perse sonoramente al Cerulli e danno battaglia sin dal primo minuto, mentre i nero azzurri devono fare di necessità virtù considerate le assenze di Cuomo, Schettino, Caiazzo e Cangiano.
A complicare i piani di mister Gargiulo ci pensa anche Palomba che viene espulso dopo 13 minuti di gioco e costringe i massesi all’inferiorità numerica per tutto il resto del match.
Dopo aver sciupato una clamorosa palla goal con Volpe, il team del presidente De Gregorio passa in vantaggio con Balduccelli.
I padroni di casa pressano tanto e sono arrembanti per impattare quanto prima, ma la partita condizionata dal forte vento e dal campo impraticabile non consentono giocate di fino.
Il pressing asfissiante dei positanesi è premiato dalla rete dell’attaccante D’Auria che trafigge un incolpevole Alfano.
Molto teso il match non offre spettacolo, se non quello agonistico, nella ripresa. Gli ospiti riescono a riportarsi in vantaggio e chiudere la contesa grazie alla rete di Volpe.
Lancio lungo dalle retrovie, Guarracino si fionda sulla sfera e la mette al centro, Volpe si libera del diretto marcatore e fredda il pipelet di casa.
«Questa partita ci fa capire che il girone di ritorno sarà tutt’altra cosa rispetto all’andata – commenta mister Gargiulo -. Saranno dieci finali da giocare alla morte. Considerata la forza del campionato posso solo preoccuparmi dei miei ragazzi. Oggi abbiamo preso goal dopo sei turni, ma abbiamo vinto lo stesso».

San Vito Positano – As Massa Lubrense 1-2
Marcatori: Balduccelli (M), D’Auria (P), Volpe (M)
Massa Lubrense: Alfano, Siniscalchi, Zapparella, Guarracino ( st Venanzio), Maresca, Mastellone, Iovino, Celentano (st Stinga), Balduccelli, Volpe (st Coppola G), Palomba. A disposizione: Stinga, Buonocore, Guarracino A.
Allenatore: Gargiulo

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!