Massa, Fiorentino:”Battere il Faiano”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Massa Lubrense – Era tornato a difendere la porta dei nero azzurri Paolo Fiorentino nel match contro l’Ippogrifo, ma la sua prestazione non è servita ad evitare la sconfitta. Il Massa Lubrense esce sconfitto con il minimo scarto e per di più nel recupero condannati da una rete di vitale.
«Abbiamo giocato bene – commenta l’estremo difensore -. Purtroppo anche in questa gara abbiamo sbagliato l’impossibile e perso per un singolo errore, da non crederci. Contro una diretta concorrente fare un match simile e uscire sconfitti rende amarissimo il tutto».
Alla ripresa degli allenamenti il pensiero era rivolto solo al prossimo avversario il Faiano che sarà di scena sabato al Cerulli. Alla vigilia di tre partite che segneranno il cammino dei massesi: Faiano, Montecorvino e Città de la cava, il sodalizio del presidente De Gregorio sa che l’obiettivo unico è la vittoria.
«Il calendario non ci è di certo favorevole è contro il Faiano ci aspetta un match durissimo- dichiara Fiorentino -. La strada da intraprendere è unica : i tre punti. Poi sarà il campo il giudice ultimo contro le grandi del torneo noi ci proveremo come sempre».

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!