Libertas Sorrento: seconda consecutiva in casa contro Campagna

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Due vittorie consecutive in casa per la Libertas di Morelli

Sorrento – Battuta la Fortitudo Campagna nella seconda partita consecutiva in casa di questa settimana, la Libertas si pora a 17 punti, ad una sola vittoria prima di eguagliare il numero di punti conquistati nella scorsa stagione di Serie D. La gara con la Fortitudo era iniziata male, con le ospiti non in gran forma ma capaci di portarsi avanti di due set. La forza di volontà delle ragazze di Morelli e la maggiore esperienza hanno dato vita ad una grande rimonta conclusa con la vittoria per 3-2.
Adriano Morelli è soddisfatto del risultato ma non per la prestazione delle sue: «Non abbiamo molto da festeggiare – spiega -: stavamo perdendo due set a zero e solo la voglia di stare in partita delle ragazze ci ha permesso di ribaltare il risultato». La Fortitudo Campagna ha messo paura alle padrone di casa pur non essendo una squadra eccelsa: «Le avversarie non erano nulla di particolare – ammette il primo dirigente Libertas – e la loro altezza media era minore della nostra, avevano però la capacità di non mollare nessun pallone e riuscivano a riprendersi da qualsiasi errore». Prestazione in tono minore quindi per la Libertas rispetto alla vittoria netta contro la Ribellina: «Non abbiamo ripetuto la stessa gara soprattutto a livello di battute – conclude Morelli -; abbiamo sbagliato troppo e quando sbagli in battuta metti in condizione le altre di giocare come vogliono. Abbiamo rischiato non per merito loro ma per nostri condizionamenti ed errori».

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!