Promosso il Sorrento visto a Pavia

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Decide che oggi deve essere protagonista Rossi che chiude la saracinesca su Marchi (foto Pollio)

Pavia – E’ un Sorrento più che sufficiente quello che espugna il Fortunati di Pavia al cospetto della cenerentola del girone. Mister Ruotolo riesce lì dove avevano fallito i suoi predecessori : battere i lombardi.

Rossi 6.5: Cala la saracinesca e non consente al Pavia di impattare in chiusura di prima frazione. Inoperoso nella ripresa.
Romeo 5.5: Si sacrifica alla causa in occasione dell’espulsione, regge bene l’urto degli esterni pavesi.
Nocentini 6.5: Pressoché perfetto in chiusura. Una sola sbavatura che potrebbe costar cara, ma Olivieri lo grazia. Sembra ritrovato.
Terra 6.5: Il suo errore in disimpegno provoca l’espulsione di Romeo, ma Marchi e Cesca possono solo girare al largo. Oggi non c’è trippa per gatti.
Bonomi 6.5: Gli capita il cliente più difficile, Falco,  e lui dimostra di aver imparato la lezione dell’andata riducendolo al solo al fumo senza arrosto. Suo l’assist per Carlini.

Si scopre anche rifinitore Cristiano Camillucci (foto Pollio)

Vanin 6: Ruotolo lo rispolvera alla Provenza piazzato in mediana per bloccare gli esterni del Pavia e lui svolge al meglio il proprio compito.
Camillucci 7: Sembra essere tornato sui suoi livelli. Corre per tutti, recupera palloni e si scopre anche suggeritore per Scappini in occasione del rigore. Infatti, l’assist parte dai suoi piedi.
Armellino 6.5: Giocare con il peso della squalifica non è semplice, ma lui ci riesce blindando il centrocampo.
Basso 6: Tra i più attivi nel corso dei 45 minuti iniziali, Quando c’è da difendere lo fa con costrutto.
Dal 23’st Croce 6: A sprazzi. Si piazza sulla destra e contribuisce con alcune sortite ad alleggerire la pressione.
Carlini 7: Piazzato alle spalle di Ginestra è una continua spina nel fianco della difesa azzurra. Provano a prenderlo in tanti, ma non ci riescono. Questa volta è decisivo
dal 26’st Niang 6: Alza la diga in mediana. Quando c’è bisogno di spezzare le sortite degli azzurri.
Ginestra 6: Non ha spazi con Fissore di cui soffre la stazza e capisce che è tempo di prodigarsi per la squadra.
Dal 29’st Scappini 6: Entra e si procura il rigore. Punisce Facchin alla prima occasione utile, ma ne fallisce due che chiedono ancora vendetta.
Ruotolo 7: Chiede al suo Sorrento ardore, impegno e carattere e i suoi obbediscono agli ordini. Trova la continuità con una tattica accorta.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!