D’Esposito:”Massa con l’Ippogrifo sarà uno spareggio”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Massa Lubrense – E’ stato l’ultimo degli arrivi a settembre e vide i suoi compagni imporsi contro l’Ippogrifo Raffaele D’Esposito che ha collezionato solo 11 match condizionato anche da un fastidioso infortunio.
Dopo il giro di boa si troverà ad affrontare un girone di ritorno tutto all’insegna del sacrificio per raggiungere un obiettivo importante come la salvezza per la matricola Massa Lubrense.
«Sarà il campo a dire dove potremo arrivare – commenta il centrocampista -. Dopo le prossime 3 gare dove avremo degli impegni molto difficili inizieremo a capire per che cosa batterci. La salvezza diretta per noi sarebbe come vincere un campionato».
Ci si aspetta tanto dall’ex Ravenna che come un jolly sta ricoprendo tanti ruoli nell’assetto tattico di mister Palmieri. Centrale di difesa, esterno e centrocampista.
«Ho giocato più gare in difesa tra centrale e terzino che a centrocampo – analizza D’Esposito -. Mi piace giocare terzino o interno del centrocampo, ma mi adatto a seconda delle necessità della squadra».
Il 3-0 dell’andata è ormai un lontano ricordo e l’Ippogrifo Sarno si è rinforzata cambiando giocatori per ambire alla salvezza nel girone B di Eccellenza, sarà un duro banco di prova che precede la doppia trasferta contro Montecorvino e Città della Cava.
«Hanno fatto degli acquisti per provare a salvarsi – conclude il prodotto del vivaio del Treviso -. In casa stanno ottenendo sempre risultato e avranno maggiori motivazioni dell’Agropoli per affrontarci. Sarà uno spareggio diretto».

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!