I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Somma Vesuviana – Continua senza intoppi il cammino vincente della formazione under 16 maschile della Apd Carotenuto che ha espugnato Somma con il netto risultato di 3-0.
Ancora un match controllato per la squadra della coppia Gargiulo – Cafiero che senza colpo ferire, ma con un piccolo calo nel secondo set ha messo al sicuro altri tre punti e conduce a punteggio pieno il proprio girone senza aver perso neppure un parziale.
Nel corso del secondo set i mister provano la carta di Quarantelli in cabina di regia con Izzo schierato opposto, mentre Accardo gioca nei primi due set come schiacciatore ricevitore.
Non c’erano molte difficoltà e, a parte un passaggio a vuoto nel corso del secondo parziale, che ha permesso ai padroni di casa di ottenere in un solo colpo tutti i punti ottenuti negli altri due set, è  sempre alta la concentrazione dei bianco blu.
«Abbiamo sempre mantenuto alta la concentrazione anche se molte energie nervose erano andate via per il big match under 18 contro Ercolano – commenta Cafiero -. Ancora una volta tutti hanno potuto fare esperienza che potrà sempre servire nel corso della stagione. Ora l’attenzione si sposta contro Arzano che affronteremo la settimana prossima in casa».

Volley Somma – Apd Carotenuto 0-3
(8-25; 19-25; 10-25)

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!