Ginestra:”Prolungherei con il Sorrento, qui sto da dio”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

"Non ho preso in considerazione altre proposte" tuona Ginestra che vorrebbe prolungare con il Sorrento (foto Penna)

Sorrento – I costieri sono ritornati al successo contro il Monza e ancora una volta Ciro Ginestra ha timbrato il cartellino del cecchino instancabile. Siamo a undici reti in stagione, ma il cobra non nessuna intenzione di fermarsi anche se l’obiettivo personale è messo in secondo piano rispetto a quello di squadra.
«L’ho ripetuto tante volte la classifica marcatori non mi interessa – dichiara l’attaccante -. Io sono qui a Sorrento per ottenere l’obiettivo prefissato dalla società».
Il successo è la migliore medicina per mettersi alle spalle i problemi legati alla fine del girone di ritorno. La contestazione sembra un brutto e lontano ricordo per il Sorrento e il suo cannoniere.
«Quando le cose non vanno è giusto anche criticare i giocatori – afferma il puntero rossonero -. Le cose che non mi sono andate giù riguardano la sfera privata. Io non penso di avere un brutto carattere, ma le risate me le faccio solo quando vinco».
Al giro di boa per Ginestra Ternana e Taranto sembrano ormai irraggiungibili e per il bomber il Taranto, su cui pende la spada di Damocle della penalizzazione, potrebbe anche non risentire dei punti tolti in graduatoria.
«Ternana e Taranto fanno un campionato a parte e i rosso blu potrebbero anche non risentire della penalizzazione – commenta il capocannoniere del Sorrento -. Vincere fa bene al morale e alla testa dei giocatori. Noi dobbiamo fare la corsa su noi stessi e pensare a ottenere quanti più punti possibili nel girone di ritorno».

“Con il Pavia dobbiamo riprenderci i punti persi all’andata” dichiara l’attaccante

Domenica è stato tra i migliori, in amichevole con il Positano è andato a segno per cinque volte in 45 minuti, sembra essere tornato il giocatore di inizio carriera.
«Fisicamente sto bene, ma guai a paragonarmi a Paulinho – spiega Ginestra -. Siamo diversi. Io sono come sono e ho determinate caratteristiche. In alcuni casi ho preferito anche non parlare quando sono stato definito un giocatore finito».
Se fosse un elemento venuto a svernare in Costiera, il centroavanti non avrebbe avuto il rendimento prolifico che lo ha portato a essere il pichichi del girone A di Lega Pro.
«Certe cose fanno male anche perché vengono dette quando le cose non vanno bene – chiarisce l’ex Crotone -. Io sono venuto qui per vincere. Qui sto da dio anche con la mia famiglia e volendo potrei anche prolungare il contratto».
Il Sorrento farà visita al Pavia squadra che all’andata ha strappato un punto all’Italia e con i rossoneri ha un trend positivo. Il cobra all’andata ha fallito un rigore e si dice pronto a recuperare i punti persi contro gli azzurri.
«Più che il rigore sbagliato voglio riscattare i punti persi – afferma il bomber -. Loro non sono una cattiva squadra, ma di certo avranno bisogno di punti e la metteranno sul piano fisico e caratteriale. Di certo sarà un campo difficile».
Potrebbe mancare alla squadra lombarda l’esterno offensivo Falco che, all’Italia, fece il bello e il cattivo tempo. La Juve Stabia pressa forte e sembra aver trovato l’accordo con il Lecce per far giungere in Campania il talentuoso giocatore.
«Falco è un buon giocatore e gli auguro ogni bene, ma a partire da lunedì prossimo – scherza Ginestra -. Ogni domenica è una partita a se stante e noi dovremo mettere da parte il successo con il Monza».
Il mercato è aperto e lui è stato anche al centro di voci che lo davano pronto a lasciare la Costiera, ma l’attaccante puteolano giura fedeltà al Sorrento.
«Ci sono stati contatti con il mio agente – conclude il bomber -. A me non hanno mai interessato. Io ho lasciato Crotone per venire in Penisola e riconquistare la B con il Sorrento».

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!