Polisportiva U19: archiviata la pratica Family Basket

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

L'U19 Polisportiva batte la Family Basket 61-44

Sorrento – Esordio nel 2012 per la Polisportiva Under 19 allenata da coach Falbo che batte senza troppi problemi la Family Basket e trova il riscatto dopo il derby perso contro la Fortitudo prima delle vacanze natalizie.
Nei primi minuti è già chiaro l’andamento della gara. La Family sbaglia tantissimo in attacco e per cinque lunghi minuti non riesce a modificare lo zero sul tabellone. I primi punti Polisportiva arrivano con un libero della Cacace e con una tripla di Laurentaci, bissata da De Lizza che fissa il punteggio sul 7-0. Il primo punto per le ospiti arriva a -2.55 dalla fine. Un no look spettacolare della Laurentaci ed è 14-2 mentre il parziale si chiude sul punteggio di 19-4 per le ragazze di Falbo.
Il secondo quarto si apre con la tripla della De Lizza mentre la Family continua a mostrare una difficoltà enorme nell’andare a canestro. La Polisportiva gioca bene, il pallone gira velocemente tra le mani delle atlete sorrentine che vanno a punti con grande facilità. Il 32-14 arriva con una gran giocata della Porzio che di spalle serve la Laurentaci che ripete la bella giocata del primo quarto. Rita Cacace è infallibile dalla lunetta, la Family però non sta a guardare e complice un piccolo calo delle casalinghe comincia ad ingranare. Si chiude sul 35-18. Il terzo quarto mostra una Polisportiva un po’ stanca ma il risultato non è mai in pericolo: il vantaggio non scende mai sotto i 16 punti. Il 47-29 finale lo segna la Cacace proprio sulla sirena. La numero 11 sorrentina sfonda quota 50 in apertura dell’ultimo quarto segnando anche il +20, massimo vantaggio delle padrone di casa che resiste sino a 5 minuti dalla fine. La gara è chiusa dal canestro della Sabatino che fissa il risultato sul 61-44.
Soddisfatto solo per il risultato Coach Falbo che commenta così la gara appena conclusa: «Ho visto qualche difficoltà forse dovuta alle ferie, non c’era ritmo, la partita è stata strana anche nel primo quarto dove abbiamo lasciato a loro solo 4 punti – spiega -. E’ come se qualcosa ci trattenesse, dovevamo fare qualcosa in più. Ora ci aspettano due gare toste con Battipaglia e Napoli, cercheremo di giocare come sappiamo tenendo presente che siamo una realtà nuova e che dobbiamo puntare alla crescita delle ragazze».

Polisportiva Sorrento – Family Basket 61-44
Parziali: 19-4, 16-14, 12-11, 14-15.
Polisportiva – Serratore 4, Sabatino 1, Laurentaci 10, De Lizza 6, Cacace 31, Galano 4, Negri 6, Russo 1, Porzio, Apreda, Stanzione. Coach: Falbo.

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!