Il Massa sfiora il colpaccio, 1-1 con la capolista

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Ancora una rete per Marino in goal contro l'Agropoli

Massa Lubrense – Alla fine tra la grande voglia del Massa Lubrense e la forza tecnica dell’Agropoli capolista esce fuori dal cilindro del prestigiatore un pareggio sul quale la formazione costiera ha molto da recriminare. I salernitani devono ringraziare l’estremo difensore Muro se dal Marcellino Cerulli escono imbattuti.
I padroni di casa sono in formazione tipo e mister Palmieri opta per un 4-3-3 molto duttile con D’Esposito e Iovino a scambiarsi la posizione tra mediana e attacco. I bianco blu rispondono con il consolidato schema di Tudisco.
L’avvio è di marca agropolese. Pasticcio tra Stinga e Bagnulo, rinvio del portiere che colpisce il difensore, la traiettoria si accorcia e Agata dopo il controllo mette dentro.
Sarebbe un colpo allo stomaco che piegherebbe chiunque, ma non i nero azzurri visti sul sintetico dell’impianto massese. Infatti il Massa come la formichina rosicchia campo e spazi e per due volte chiama l’estremo difensore a prodigiosi salvataggi su Porzio e Marino.
Come gli ospiti i padroni di casa vanno in rete in avvio di ripresa. Azione insistita di Iovino, palla al centro e Marino in scivolata pareggia.
L’Agropoli prova a pungere in ripartenza, ma Stinga non è chiamato mai all’intervento, mentre i costieri, complice anche l’espulsione di Mollo per fallo su Marino lanciato a rete, crescono colpiscono il secondo palo della giornata con Cappiello direttamente da calcio d’angolo.
Con l’uomo in più gli uomini di Palmieri spingono per sfruttare la ghiotta occasione che sta maturando in campo. La capolista è sotto di un uomo e si limita al compitino da svolgere con il minimo rischio.
Le ultime emozioni sono sempre di marca nero azzurra con Cappiello che perde la sfida personale con Muro che mette in corner la conclusione del centrocampista su calcio piazzato e Bagnulo che manda fuori incredibilmente da ottima posizione il colpo di testa della vittoria quando al termine del match mancano soli cinque minuti di gioco.

Massa Lubrense – Agropoli 1-1

Massa Lubrense: Stinga 5.5, Zapparella 5.5, De Stefano 6, Vinaccia 6.5, Bagnulo 6.5, Autiero 6.5, Iovino 6 (dal 30 st. Cuomo sv), Cappiello 6.5 (dal 27 st. Schettino sv), Marino 7, Porzio 6.5, d’Esposito 6.5 (dal 45 st. Balduccelli sv).
A disp.: Fiorentino, Volpe, Marcia, Maresca.
All. Palmieri 6.5
Agropoli: Muro 7, Iuliano 6 (dal 15 st. Procida 6), Montano 6, Bencardino 6.5, Mollo 5.5, Abate 6, Agata 6.5, D’Attillio 6, Di Giacomo 5, Della Marca 6 (dal 28 st. Formidabile 5) Margiotta 5 (15’st Landolfi 6).
A disposizione: Vaccaro, Crisci, Mari, Sileno
Allenatore: sig. Tudisco 5.5
Arbitro: Di Bendetto di Barletta 6
Reti: 5’pt Agata (A), 6’st Marino (Ml)
Note: spettatori 150 circa. Ammoniti: Zapparella, Porzio, De Stefano, Cuomo, Iuliano, Abate. Espulso: 23’st Mollo per doppia ammonizione. Recupero: 2’pt, 4’st

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!