Sant’Agnello in alto mare: 1-6 contro il Positano

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Sorrento – Non poteva iniziare peggio il 2012 della Fc Sant’Agnello, che perde con cinque gol di scarto la prima partita del girone di ritorno del campionato di Promozione contro il San Vito Positano. Assenti Dentale, Inserra, Parlato e Guarino il Sant’Agnello schiera mister Guarracino dal primo minuto, Palomba in porta e Scelzo in avanti in coppia con Esposito mentre Iozzino si accomoda in panca. Esordisce in campionato Luigi Cappiello dopo aver giocato contro il Massa, la sua ex squadra, in amichevole.
I primi minuti di gara sono confusionari, ci prova Esposito al volo su sponda di Scelzo ma la palla finisce alta. Al 7′ gran tiro di Guitto parato da Palomba con difficoltà. Le squadre sembrano senza idee ed è un episodio a cambiare la gara: fallo dubbio di Cappiello in area su De Simone. Il difensore sembra spostarsi e l’attaccante accentua ma l’arbitro indica il dischetto su cui va Cesarano che non sbaglia. Il Sant’Agnello comincia a giocare e protesta per un dubbio contatto su Schettino in area. Al 2′ punizione di Cesarano dal limite, Palomba para ma poco dopo, su azione fotocopia, il portiere sbaglia a posizionarsi e viene sorpreso sul suo palo dal sinistro del 10 positanese. 0-2 che non taglia le gambe agli amaranto di Guarracino che subito rientrano in gara con Esposito che di testa insacca su assist di Gargiulo, il migliore dei suoi. A questo punto l’arbitro ed i suoi assistenti perdono completamente la bussola e cominciano a inanellare una serie di errori madornali che si concludono con l’espulsione di Palomba che, dopo un primo giallo inesistente, si fa cacciare fuori per una parola di troppo. Il rosso chiude la partita insieme al terzo gol del Positano con De Simone che salta su angolo dalla sinistra ed insacca. Il secondo tempo inizia con una buona occasione per il Sant’Agnello sfornata dal destro di Gargiulo che mette in mezzo una buona palla però ribattuta, poi al 9′ la traversa di Cesarano, super la sua gara, ancora su calcio piazzato. Un minuto dopo arriva l’1-4 ad opera di Mugolieri dopo una grande azione del Positano, poi al 15′ e al 17′, con la difesa della Fc scopertissima, arrivano le reti di De Simone ed ancora Mugolieri che chiudono la gara con due doppiette. C’è spazio per due occasioni da gol del volenteroso Macarone e per un fatto increscioso: Mugolieri battibecca con Fiodo e sembra proprio che parta uno sputo. Il guardalinee vede tutto e richiama l’attenzione dell’arbitro che non estrae nemmeno il giallo. Finisce così, con il Sant’Agnello a leccarsi le profonde ferite di una stagione che diventa sempre più nera.

Sant’Agnello – San Vito Positano 1-6
Marcatori: Cesarano rig. 11′ pt, 25′ pt; Esposito (SA) 27′ pt, De Simone 43′ pt, 15′ st; Mugolieri 10′ st, 17′ st.
Sant’Agnello – Palomba G,  Schiazzano (Macarone 1′ st), Palomba F, Russo (Iozzino 8′ st), Cappiello, Fiodo, Gargiulo, Guarracino, Scelzo (Ferraro 30′ st), Schettino, Esposito. A disp.: La Mura, Esposito, Ferraro, Aiello. All.: Guarracino.
San Vito Positano – Palumbo, Stulmo, D’Alesio, De Luca, De Rosa, Santaniello, Mugolieri, Guitto (Esposito 38′ st), De Simone, Cesarano (Falanga 17′ st), Giordano (Gargiulo 38′ st). A disp.: Olivo, Alfano, Chierchia, D’Auria. All.: Cuomo.
Ammoniti: Guarracino, Scelzo, Palomba (SA), D’Alesio, Stulmo (SA)
Espulsi: Palomba F. per doppia ammonizione
Angoli: 2-6

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!