Guarracino verso il Positano: “Fine di un ciclo terribile, ora siamo carichi”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

L'ottimismo di Guarracino verso il Positano

Sorrento – Sabato 7 gennaio lo Stadio Italia ospiterà la prima gara di ritorno del campionato di Promozione per la Fc Sant’Agnello. Il team di Guarracino se la vedrà con il San Vito Positano, che all’andata aveva vinto in casa con un gol proprio allo scadere, arrivato peraltro su ribattuta dopo un rigore parato dal portiere La Mura. Il mister crica i suoi per la gara che deve segnare un nuovo corso, dopo un girone d’andata che, a parte le vittorie con San Vitaliano e Pro Pagani è assolutamente da dimenticare. «Con l’Anacapri si è visto il peggior Sant’Agnello della stagione, per fortuna siamo fuori da un ciclo terribile concluso con il mercato che ha finito di “affondarci”». La società, considerata la precaria condizione di classifica e le grosse spese sostenute per ovviare alla questione del campo di Via dei Pini, ha deciso di non fare alcun movimento e di continuare a dare fiducia ai protagonisti della prima parte di stagione, autori di grosse prestazioni mai purtroppo premiate da buoni risultati. La risposta degli atleti santanellesi è comunque stata da campioni, pur avendo l’opportunità di cambiare aria nella sessione invernale: «I ragazzi hanno tutti deciso di rimanere e di provarci, sembra che si siano ricaricati alla grande ed oggi finalmente siamo tutti disponibili, tant’è che ho qualche problema di formazione ed ho provato anche qualche soluzione nuova». Una carica che proviene sicuramente dagli allenamenti che la squadra ha affrontato finalmente in casa, sul terreno del Dei Pini. Non un dettaglio di poco conto. Ma per le partite bisognerà aspettare ancora, seppur l’orizzonte non sia dei più scuri: «Il campo di Sant’Agnello non è ancora abilitato per le partite di promozione, bisogna chiedere una nuova autorizzazione e attenersi a nuove regole rispetto alla prima categoria. C’è di buono che il Sorrento userà il campo per le giovanili una volta al giorno e quindi sarà più facile ottenere il permesso di giocare all’Italia le partite casalinghe».

Il giovane attaccante Scelzo protagonista contro il Massa in amichevole

Sul fronte tecnico, la partita con il Massa ha messo in evidenza due fatti: la presenza in campo di Guarracino, seconda apparizione dopo la partita con il Sorrento e la doppietta di Scelzo, finora poco utilizzato in campionato: «Sono sceso in campo per testare un po’ la situazione, ma entrerò in campo solo se ci sarà necessità di mettere una pezza. Ci sono Dentale, Parlato ed Inserra che hanno caratteristiche simili alle mie e quindi ho molta scelta». Sulla punta autore delle due reti nel 6-2 del Cerulli: «Scelzo è una carta da giocare, non so se dall’inizio, ha la caratteristica di entrare bene in partita. L’ho sempre tenuto in considerazione anche se ho dato più fiducia a Iozzino che vive un anno negativo ma che ha il mio appoggio. Sicuramente Scelzo contro l’Anacapri è stato una nota positiva».

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!