Vanin:”Resto a Sorrento per raggiungere i play-off”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

"Non è stato un girone di andata da buttare", il commento di capitan Vanin (foto Penna)

Sorrento – Sarà il Monza il prossimo avversario del Sorrento che proverà nel 2012 a raggiungere i play-off, il capitano Vanin fa le carte alla sua squadra in vista di 17 gare che mancano e che i costieri dovranno giocare con il coltello tra i denti. Per il numero due rossonero al quinto anno in Penisola Sorrentina, comunque, il 2011 non è da buttare.
« E’ stato un anno abbastanza soddisfacente sia sotto il profilo personale, sia di squadra – commenta l’ex Torino -. Abbiamo fatto tanto lo scorso anno e in questi sei mesi ci siamo sempre espressi su buoni livelli».
Sono state tante le critiche piovute sulla compagine peninsulare in questa prima parte di girone di andata che i costieri hanno chiuso a 26 punti, uno in meno delle posizioni per gli spareggi, ma con due punti sottratti dalla disciplinare causa presunta combine con la Juve Stabia per una gara del 2009.
« A conti fatti con tutti i punti ottenuti sul campo saremo a -3 rispetto allo scorso anno – spiega Vanin -. Comunque dobbiamo fare di più nel girone di ritorno per raggiungere gli spareggi promozione».
Una delle cause che avrebbe portato i costieri a rendere di meno per il capitano è da addebitarsi al campo le cui dimensioni sono ridotte.
«Mai come quest’anno ci siamo espressi meglio in trasferta di quanto non abbiamo fatto in casa – analizza il carioca -. Molti dei miei compagni hanno avuto una fase di apprendistato sulle dimensioni del nostro impianto di gioco».

“Con il Monza un unico obiettivo la vittoria” , così carica i suoi l’esterno brasiliano (foto Pollio)

Il futuro alle porte si chiama Monza. I brianzoli non attraversano di certo un momento felice e a Sorrento il tecnico Motta si giocherà le residue chance di mantenere salda la propria panchina.
« Il girone di ritorno è un campionato a parte dove cambiano tante  cose – continua Vanin -. Noi abbiamo incontrato il Monza alla prima di andata e aveva tutta una serie di problemi ora sarà diverso, ma detto questo puntiamo di certo a fare bottino pieno».
La fase offensiva ha messo in risalto le qualità del brasiliano ex Avellino che, ormai, con quattro assist è tra i migliori della squadra rossonera per passaggi vincenti. Lui ci scherza su anche perché aspetta un goal da cinque anni senza l’assillo di doverlo trovare per forza.
« Ho fatto tanto muro per migliorarmi – scherza  il capitano -. Di certo ho tirato di più verso la porta e servito meglio i miei compagni. Il goal può aspettare. Prima o poi colpirò male la palla e la manderò dentro».
Il mercato potrebbe distrarre gli uomini in rosa e non ultimo proprio il numero due costiero che è stato accostato al Barletta.
«Ogni anno in estate e in inverno sembra che debba partire – conclude Vanin -, ma la mia volontà è sempre quella di restare ci sono sempre tante voci su di me che comunque non mi distraggono dal prossimo obiettivo che è la vittoria con il Monza».

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!