MERCATO. Bolle la tratta Sorrento-Nocera: costieri sul capitano molosso De Liguori

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Riccardo Bolzan della Nocerina (qui con la maglia del Taranto) è al centro di uno scambio con Nocentini

Sorrento – Nocera continua ad essere una tratta calda. Non solo per la definizione degli ultimi dettagli riguardanti la gara amichevole del 29 dicembre al ‘San Francesco’ (fischio d’inizio ore 15.00), in cui molossi e costieri si ritroveranno faccia a faccia per la seconda volta dopo l’ultima sfida, terminata 1-1, dell’11 agosto 2010.
Negli ultimi giorni, infatti, più di un colloquio è intercorso tra i due direttori sportivi rossoneri: i cellulari di Ivano Pastore e Salvatore Avallone si sono incrociati più di una volta. Ponendo le basi per una trattativa suggestiva e congelandone, almeno per il momento, un’altra.
STOP NOCENTINI-BOLZAN– L’approdo del terzino sinistro Riccardo Bolzan alla corte di Gennaro Ruotolo, in cambio del difensore centrale Gianluca Nocentini sembrava ormai cosa fatta, ma è saltato improvvisamente a causa delle remore della dirigenza e dello stesso tecnico costiero. Prima di avallare lo scambio, infatti, il Sorrento ha preso tempo, con il chiaro scopo di piazzare uno tra Simone Bonomi e Rocco Sabato, con il primo (partente più probabile) che, concluso l’accordo Avellino-Juve Stabia per la cessione di Pezzella, ha visto svanire la possibilità di sbarcare in terra irpina. A contribuire, inoltre, al congelamento dello scambio per arrivare al terzino trevigiano (su cui, nelle ultime ore, è piombata con insistenza anche la Reggiana) la richiesta fatta da Ruotolo di valutare con più attenzione Nocentini, scaricato e relegato da Maurizio Sarri ai margini della squadra dopo le tre partite disputate da titolare ad inizio campionato. L’affare, insomma, è rimandato: se ne riparlerà dopo Capodanno.

Vincenzo De Liguori, capitano dei molossi

DE LIGUORI, STAVOLTA SI PUO’ FARE – A stretto giro, invece, è atteso il blitz di Avallone per portare il capitano dei molossi Vincenzo De Liguori a vestire il rossonero costiero. Vecchio pallino del presidente Mario Gambardella (nell’estate del 2010 fu ad un passo dal giungere alla corte di Gianni Simonelli), il metronomo napoletano è stato messo in lista di sbarco dalla dirigenza nocerina, nonostante le 18 presenze, condite da un gol, raccolte in questo scorcio di campionato cadetto. De Liguori, in rotta con parte della piazza nocerina e chiuso dall’arrivo di Mingazzini e di uno tra Di Deo e Catinali, si è detto ben disposto a scendere di categoria per sposare la causa sorrentina. Nuovi sviluppi sono attesi nei prossimi giorni, magari già giovedì quando Nocerina e Sorrento si sfideranno nella sopracitata gara amichevole. L’impressione che emerge è che il matrimonio Sorrento – De Liguori possa farsi con ottime probabilità.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!