Il giovane osservatore Gennario Ciotola fa le carte alla Lega Pro girone A

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Gennaro Ciotola consiglia Casiraghi della Tritium

Sorrento – E’ l’osservatore italiano più giovane Gennaro Ciotola che fa parte della rete di talent scout della società emiliana della Spal. Con lui abbiamo fatto il punto del girone A di Lega Pro e chiesto lumi sulla stagione del Sorrento: acquisti di gennaio e vivaio rossonero.
«A parte Taranto e Ternana che stanno avendo un ritmo incredibile c’è molto equilibrio nel girone A di Lega Pro – commenta Ciotola -. Gli ionici dovranno essere penalizzati in seguito al mancato pagamento degli stipendi e la cosa potrà influire sul proseguo della stagione. Comunque dal terzo al tredicesimo posto c’è un distacco minimo di soli otto punti per cui tutto è possibile».
Sono tante le compagini che a sorpresa si sono erette protagoniste di questo girone di andata anche senza i favori del pronostico e contenderanno anche al Sorrento un posto nei play-off.
«Carpi, Tritium e Pro Vercelli sono le sorprese di questo campionato – spiega il talent scout -. Ora nel girone di ritorno saranno delle mine vaganti per tutte le squadre in lotta per un piazzamento negli spareggi promozione. Forse il Carpi potrebbe venir meno, ma resta da vedere che tipo di mercato farà a gennaio».
Sul fronte costiero il giovane osservatore punta forte sulla coppia di attaccanti Ginestra e Scappini che potranno puntare a superare quota 25 reti in due.
«Ginestra è una vera e propria garanzia – analizza Ciotola -. Di sicuro supererà quota 15. Scappini è giovane, classe 88 che potrà raggiungere almeno quota dieci reti per cui il reparto offensivo è di quelli forti per la categoria. Potendo dare un consiglio proverei a prendere Casiraghi dalla Tritium che si integrerebbe al meglio con le caratteristiche dell’attacco costiero».
Non si sbilancia sui nomi che potrebbero fare al caso del sodalizio di via Corso Italia l’osservatore della Spal, ma di certo ha le idee chiare su quelli che dovrebbero essere gli innesti per i rossoneri.
«In un mercato dove in giro ci saranno tanti pacchi bisognerà stare molto attenti – sintetizza il giovane scopritore di talenti napoletano -. Al Sorrento serve un centrocampista esperto che possa permettere il salto di qualità. Su Tognozzi ci punto a occhi chiusi, ma qualche altra cosa in mediana prenderei».
Un occhio al settore giovanile e un altro a ciò che sarà la sessione di gennaio della campagna acquisti, Gennaro Ciotola analizza chi potrà essere protagonista del primo mese del 2012.
«Spal e Reggiana hanno reso sotto le proprie possibilità e credo che sul mercato si muoveranno per rinforzare la rosa – conclude l’osservatore -. Io credo che al di là del mercato si debba puntare sul settore giovanile anche regionale come ha fatto il Sorrento il cui vivaio è in costante crescita per far maturare in casa i futuri protagonisti della prima squadra».

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!