Alla Fortitudo il derby U19: Polisportiva battuta 68-55

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

La Fortitudo vince il derby U19

Sorrento – E’ stato un derby dalle mille scintille, spettacolare in campo e sentito sulle tribune della tensostruttura Tasso quello tra Fortitudo e Polisportiva. Una gara ben giocata, equilibrata e incerta fino all’ultimo quarto; le ragazze di coach Falbo sono entrano in campo debilitate da una vera e propria epidemia influenzale ma riescono per buona parte della gara a tener testa alla Fortitudo che, guidate da un’ottima De Luca e dai 24 punti della Lombardo affondano il colpo raddoppiando la vittoria del girone d’andata.
Il primo parziale vede la Fortitudo andar subito via di 4 punti ma la situazione è equilibrata da un sontuoso quarto della Cacace che dalla distanza è praticamente infallibile ma, allo stesso tempo, sente tanto la tensione del derby. E’ una gara “maschia”, ferma sul 13-12 a 1 minuto dalla sirena: la Fortitudo, con due punti a 2 secondi dalla sirena si porta avanti 16-12.
Le verdi di Marino cominciano bene la seconda frazione con una irresistibile De Luca che in contropiede firma il 21-12. La Polisportiva non riesce a trasformare la tensione in carica e va sotto di 11 punti ma pian piano risale, sorpassando infine le avversarie con un libero della Cacace, al quale risponde De Luca che riporta il punteggio sul 24-24. A metà quarto le due squadre sono già a 5 falli e si tallonano portandosi in vantaggio a turno. Una grande giocata della Grimaldi fa 27-24, in seguito un ottimo recupero della De Lizza permette a Rita Cacace di segnare il 32-34 finale.

Sconfitta con onore la Polisportiva di Falbo

Terzo quarto che si apre con la bella tripla di Serratore, fuoco di paglia considerata la foga Fortitudo che porta le squadre sul 47-37. La Polisportiva non riesce a segnare per lunghi minuti , trovando due soli punto, con Renata Russo, nei minuti rimanenti. La Lombardo sigla il 51-39 sulla sirena. Alla Polisportiva non riesce il recupero del secondo quarto e non colma il gap che si allarga fino a +16. Gli errori si moltiplicano e le ragazze di Falbo mostrano segni di stanchezza. A sei dalla sirena i punti di distacco sono 14, la De Luca rimane a terra per un infortunio alla caviglia seguita poco dopo dalla Cacace che si siede in panca per una botta al volto. La gara di fatto termina a un minuto dalla fine con il punteggio fermo sul 68-55 che premia le atlete di Marino che staccano di 4 punti le avversarie in classifica, avvicinando il secondo posto.

Fortitudo Sorrento – Polisportiva Sorrento 68-55
Parziali: 17-12; 15-22; 19-5; 17-16.
Fortitudo – De Rasis 2, Caneri, Lombardo 24, De Luca 21, Caneri, De Gregorio 6, Toscano, Grimaldi 7, Parlato 4, Orazzo 2, Castellano, Gargiulo. All.: Marino.
Polisportiva Sorrento – Serratore 5, Russo 4, Cacace 31, Sabbatino 3, De Lizza 3, Laurentaci 2, Negri 4, Porzio, Stanzione, Apreda. All.: Falbo.

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



One thought on “Alla Fortitudo il derby U19: Polisportiva battuta 68-55

  1. Nino Peraino

    Concordo con la cronaca ed il commento molto equilibrato dell’articolo. Giustamente non rimarcando, per non alimentare benzina sul fuoco, l’atteggiamento aggressivo e prevaricante della neo presidente della Polisportiva Sorrento nonchè della Poolsport Sorrento (che date entrambe le cariche dovrebbe perlomeno contenersi) e di alcuni genitori prezzolati ad arte, trascesi al di là del puro e sano tifo sportivo alle offese personali verso i dirigenti ed atlete della Fortitudo. Certamente un esempio da non imitare!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!