Vico, De Simone:”Venderemo cara la pelle”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Vico Equense . Il mercato è in dirittura d’arrivo e sembra proprio che tutto sia chiuso in casa bianco rossa. Il presidente Savarese ha svolto una sessione di riparazione cauta cercando di puntellare i reparti in cui la squadra vicana era deficitaria, ma alla lunga la partenza di Giuseppe Donnarumma ha aperto un varco in mediana.
«Forse siamo un po’ sbilanciati come ruoli – commenta mister De Simone -. Io mi limito ad allenare e portare il Vico nella migliore posizione possibile. Abbiamo preso due punte in prospettiva e spero che per la ripresa nel nuovo anno siano al meglio. Il migliore acquisto sarà sicuramente Raffaele Del Sorbo».
Di certo la situazione del team azzurro oro alla vigilia del match contro l’Atletico Bosco non è delle migliori con l’infermeria piena, ma l’allenatore  con una squadra imbottita di under promette battaglia.
«Il momento non è troppo positivo . conclude il mister -. Siamo reduci da tre pareggi e avrò solo otto over a disposizione, ma come sempre andiamo fiduciosi e convinti di vendere cara la pelle contro un avversario di tutto rispetto».

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!