Rolla è settimo nei 100 stile davanti a Thorpe

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Riccione – Ai Campionati Italiani assoluti invernali in vasca lunga in corso di svolgimento a Riccione, il fresco campione Europeo Andrea Rolla è stato protagonista nella giornata odierna in due delle tre gare cui aveva diritto di partecipare.
Nella staffetta 4×100 il nuotatore della Penisola Sorrentina che difende i colori del Team Lombardia è stato il primo frazionista della propria squadra piazzando un buon 49.94 toccando la piastra al secondo posto. Purtroppo la sua squadra ha poi chiuso ai piedi del podio.
Dopo aver rinunciato ai 50 farfalla, il carottese è stato impegnato nella prima batteria dei 100 stile in vasca con Filippo Magnini, Luca Dotto e niente poco di meno che Ian Thorpe. L’australiano che è tornato in vasca per preparare le Olimpiadi di Londra 2012 è stato battuto dall’atleta costiero che ha chiuso settimo, mentre il canguro è stato ultimo di dieci, ma di certo non ancora al top della condizione. Per Andrea Rolla tempo peggiore di quello in staffetta superiore di undici centesimi, ma primi cinquanta davvero incoraggianti con un passaggio sotto i 24 secondi.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!