Guarracino: “Dobbiamo crederci, i playout sono possibili”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Obiettivo playout per il Sant’Agnello

Sant’Agnello – Al termine del primo allenamento della stagione nel campo di Viale dei Pini Antonio Guarracino parla della prossima sfida del Sant’Agnello contro l’Anacapri, che verrà giocata domenica al Cerulli di Massa Lubrense. «E’ una sfida che sarebbe stata diversa se avessimo vinto – dice il vulcanico mister – perchè avremmo avuto i loro stessi punti. Hanno acquistato qualcuno mentre noi arriviamo largamente rimaneggiati». Oltre ai lungodegenti, tra i quali pesa l’assenza di Coppola, il Sant’Agnello perde anche l’altro Coppola, Andrea, per infortunio e tre uomini per squalifica: «Mancheranno Iozzino, Gargiulo e Palomba ma ritengo che tutti siano sullo stesso livello – continua Guarracino -. Numericamente siamo in emergenza ma la qualità a disposizione è la stessa». In settimana allenamento di lusso per la Fc che ha affrontato il Sorrento del neo allenatore Ruotolo, subendo 9 reti ma giocando una partita più che dignitosa: «Abbiamo fatto una discreta figura, siamo partiti con 9 under in campo ed è stata comunque una partita piacevole – spiega l’allenatore -, non abbiamo fatto le vittime sacrificali».

Guarracino indica la strada prima dell’Anacapri

La gara con l’Anacapri potrebbe riaprire i giochi nelle retrovie della classifica: il Sant’Agnello punta alla salvezza tramite i playout e farà di tutto perchè questa occasione si possa concretizzare. A partire da domenica: «Loro hanno il primo match point per farci fuori dalla lotta, in caso di vittoria siamo in piena corsa per i playout – continua mister Antonio -, a meno che non riusciamo a fare 30 punti nel girone di ritorno. Mi dispiace che ci siamo ridotti a dover passare per forza per gli spareggi ma io ci credo e ho la coscienza a posto». Il mercato non ha portato alcuna novità in casa del Sant’Agnello: «Questi ragazzi hanno ampi margini di miglioramento e non c’è stato bisogno di chiedere un regalo al presidente che sicuramente ce lo avrebbe fatto – spiega -. Il regalo di Natale è quello di poterci allenare nel campo regolamentare per provare nuove soluzioni. I nostri obiettivi sono salvarci, far crescere i ragazzi e ben figurare, ci manca solo il primo». La partita con l’Anacapri non vedrà ancora in campo il talento di Guarracino, che lascia la scena alla sua squadra, autrice finora di ottime prestazioni a dispetto dei punti: «Ho rimesso gli scarpini – conclude Guarracino , sono a disposizione ma i ragazzi non meritano questo, suonerebbe come una bocciatura per loro ed io sono umile di natura. Diversamente da quando li rimprovero in campo non è il caso di giocare al loro posto».

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!