Juniores: Massalubrense primo ! Vico Equense: 0-3 a tavolino la prima di campionato

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

L’allenatore della Juniores Massa Luigi Gargiulo

Il Giudice Sportivo ha deliberato , in ordine alla prima giornata del Campionato Juniores,  la sanzione  della perdita della gara che il Vico Equense ha disputato il 17/10/2011 con il Città di Pompei con il punteggio di 0-3. E ‘quanto si legge  sul Comunicato Ufficiale di oggi 15/12/2011: la sanzione è stata irrogata in quanto ha partecipato alla gara un calciatore che risultava squalificato dalla precedente stagione sportiva. Sul campo la compagine di mister Gaglione aveva vinto per 1-0, e pertanto ora si ritrova con tre punti in meno in classifica, ovvero a  quota 14, mentre il Pompei passa a 22 punti affiancando al primo posto il Massa Lubrense di mister Gargiulo.
Le  due prime della classe hanno battuto, con punteggi perentori, rispettivamente l’Atletico Bosco (0-3) e il Savoia (4-0) portandosi a pari merito al vertice del girone. Un primo posto meritatissimo per i nero azzurri, che riteniamo essere  la squadra da battere, specialmente in virtù del bel gioco che riesce ad esprimere, fatto di velocità e dinamismo: si incominciano a vedere i frutti dell’ottimo lavoro di Luigi Gargiulo.
Classifica Girone H reg. Juniores

 

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!